Utente 472XXX
Buongiorno,
soffro da tempo di minzione frequente. L'uroflussometria evidenzia flusso ridotto. Sto seguendo una terapia con alfalitici che sta dando risultati abbastanza modesti. I medici che mi hanno visitato hanno indicato alternativamente la sclerosi del collo vescicale e la stenosi uretrale come possibili problemi. Mi è stato consigliato di sottopormi a uretrocistografia retrograda e minzionale, anche se finora ho esitato perché sono sinceramente preoccupato del dolore durante e dopo l'esame che potrei avere, ora però sto meditando di farlo. Volevo chiedervi a riguardo se si tratta di un esame utile per la diagnosi sia della sclerosi del collo sia di una eventuale stenosi uretrale, oppure se nel dubbio sarebbe più utile sottoporsi direttamente a una uretro-cistoscopia che (se non ho capito male) dovrebbe risultare meno dolorosa visto che si fa con un anestetico e ancora più precisa nel diagnosticare il problema
Vi ringrazio per l'attenzione. Saluti

[#1] dopo  
Prof. Franco Grassetti

20% attività
4% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2012
Gentile sig.re eviterei assolutamente di subire una cistoscopia e invece eseguirei la cistografia retrograda e minzionale che è in grado di dare una diagnosi completa ed è completamente indolore. Cordiali saluti
Prof. F. Grassetti
Prof. Franco Grassetti