Utente 508XXX
Salve, mi rivolgo a voi perchè ormai son mesi che vado avanti con un problema tra virgolette fantasma.

Il mio attuale problema consiste in bruciore uretrale misto a prurito e sensazione di gonfiore sovrapubico come se ci fosse qualcosa che stringe al di sopra (IL BRUCIORE URETRALE NON è DURANTE LA MINZIONE MA DURANTE L'ARCO DELLA GIORNATA SEDUTO IN PIEDI , MENTRE LA NOTTE LO SENTO UN PO MENO)
Noto anche che questi bruciori si attenuano quando mi viene lo stimolo di urinare che dopo questi mesi è diventato più difficile sentire almeno che la vescica non arrivi ad essere bella piena, e poi mi ritornano quando finisco di urinare passano 5 10 min e diventano di nuovo forti e si aggiunge il senso di pesantezza sovra pubica insieme al bruciore uretrale.
Premetto che sono uno sportivo per eccellenza segui diete a ristrette dove mangio sanissimo , riso olio evo verdura pasta , pollo , carne rossa , bevo molta acqua mangio poco sale , non tocco dolci frittura alcolici non fumo , insomma faccio una vita molto sportiva e sana. Il mio fastidio comunque non parti in questo modo ma parti da una semplice difficoltà ad urinare e minzione frequente per poi dopo mesi di apparenti guarigioni diventavano recidive , fino ad arrivare ad oggi a getto debole bruciore uretrale come detto prima , sensazione di fastidio sovrapubico, difficoltà a sentire lo stimolo di urinare se non quando la vescica è bella piena , e SOTTOLINE AVVERTO ANCHE MOLTA DIFFICOLTA' AD URINARE POST SFORZI CHE FANNO LEVA SULL ADDOME PARTE BASSA O COMUNQUE SFOZI CHE SI FANNO DA PIEGATO , infatti dopo l' allenamento se è un allenamento che sforza e che coinvolge l'addome parecchio o la zona pubica post allenamento è come se avessi una chiusura dello stimolo e la vescica può essere pienissima ma io ho un enorme difficoltà ad urinare nell ora subito dopo lo sforzo che sia... o comunque l'allenamento ad esempio. Passata quell oretta inizio a sentire lo stimolo misto a bruciore dell uretra , e devo dire che poi mentre urino non sento il bruciore ma come dicevo prima torna dopo ed il getto nonostante la vescica piena dei liquidi dell allenamento ( 1 lt) è debole.
Io ci tenevo a dirvi che ho eseguito quasi tutte le indagini possibili come cistoscopia , urografia con mezzo di contrasto, esplorazione digito rettale ed ecografia transrettale, ecografia sovrapubica, urinocolture , tamponi uretrali di cui solo nel primo parlava di straphilococcus aureus che nel secondo fatto a distanza di 17 gg dall antibiotico non è risultato, uroflussometria che 911 ml di urina ed un getto che a detta del tecnico non era veloce quanto doveva essere in base alla vescica stra piena , l' ultimo specialista ipotizza una sclerosi del collo vescivale , perchè questi esami non hanno dato granchè , la prostata inoltre è di 12 cc quindi non ingrossata , e se leviamo infezione (almeno che ci siano e non sono risultate), stenosi assenti, l'unica cosa che rimane è la vescica leggermente ispessita alle pareti, ma allora questi fastidi ?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

situazione clinica la sua particolare e, in qualche modo, da considerare "complessa"; in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è purtroppo impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la causa del suo problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto urologo.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione clinica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 508XXX

La ringrazio per la risposta.. Ultima visita da un urologo ha portato dopo visita a congestione prostatica e il dott ha associato i miei bruciori uretrali più il rossore sul dorso del glande a quello.. Cioè alla prostatite che penso sia cronica dato che dura da 8 mesi circa.. Può esser così? E se lo sforzo in sala pesi fa peggiorare non potrò praticare più sport? Io amo la sala pesi.. Saluti!!

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene prima risolvere il problema infiammatorio alla prostata, se presente.

Se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

https://www.medicitalia.it/salute/urologia/7-prostata.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 508XXX

Grazie della veloce risposta.. Dottore senta ma per caso svolgere una cistouretrografia retrograda e minzionale con in corso una prostatite può recare problemi?

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In corso di prostatite acuta queste sono indagini che generalmente non vengono consigliate.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 508XXX

Grazie dottore per qualsiasi novità o curiosità data dai miei tanti dubbi e demorializzazione generale data dal problema e dai miei soli 20 anni le chiederò o la aggiornerò.. Grazie cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#8] dopo  
Utente 508XXX

Salve dottore ,le volevo porre una domanda :
Lei mi ha sconsigliato la cistouretrografia retrograda e minzionale , tuttavia il sospetto di uno degli urologi era sclerosi del collo vescicale(dato che io lamentavo il fatto di non sentir bene lo stimolo quando vi era poca urina in vescica).
Solo che essendo affetto da una probabile prostatite(congestione prostata) lei mi ha sconsigliato giustamente di farla,e ho letto che i sintomi tra sclerosi e prostatiti sono simili..come fare per escludere la sclerosi ? io ho effettuato una cistoscopia(circa 1 mesetto fa) dove mi ricordo l urologo entrò con la sonda in vescica anche.. e non vide nulla di strano.. da li è possibile già accorgersi di anomalie per quanto riguarda la vescica , o serve perforza l esame di cistouretrografia retrograda e minzionale ? in caso la cistoscopia basti allora penserei ad un unico problema cioè la prostata congesta . Grazie in anticipo per la risposta..Cordiali saluti.

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Difficile da qui consigliare o sconsigliare in modo categorico una qualsiasi indicazione diagnostica data in diretta; bene sempre seguire attentamente le indicazioni ricevute dal suo specialista di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
Utente 508XXX

Grazie per la precedente risposta, dottore le volevo porre una domanda :
Ma una prostata affetta da prostatite o comunque prostata congesta che provoca i Fastidi soliti come sensazione di gonfiore basso ventre irritazione Dell uretra.. Difficoltà ad urinare ecc, deve essere per forza di più grandi dimensioni? Perché alcuni dottori escludevano la prostatite vista la dimensione della mia prostata che era nella norma... Però io documentando I ho letto che le prostatiti avvengono anche in prostate di volumi nella norma(la mia al tatto risulta congesta) .. Può darmi delucidazioni in merito? Grazie dottore e grazie della sua continua disponibilità.

[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certamente una prostata infiammata non di necessità è una prostata aumentata di volume ma può dare gli stessi sintomi di una prostata semplicemente congesta .

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#12] dopo  
Utente 508XXX

Ho capito tutto chiaro, che poi infatti un valore che fa pensare ad un infiammazione o infezione è il valore di leucociti che uscì dal mio spermiogramma che risultavano 2.000.000 mln e ho letto che dovrebbero essere meno di 1.000.000..questo denota qualcosa che non va... Ma precisamente come si fa a capire cosa? Nello spermiogramma feci anche ricerca di batteri ecc ma non risultò nulla.. Lei cosa ne pensa di quel valore..? Alcuni dottori non ci hanno fatto neanche caso.. Grazie.. Cordiali saluti!

[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
I leucociti aumentati indicano generalmente un’attività immunitaria attiva in presenza di un problema infiammatorio acuto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#14] dopo  
Utente 508XXX

Grazie dottore, si chiarissimo... Avevo intuito.. La cosa che mi lascia perplesso è il fatto che nonostante io lamenti problemi, questo valore viene sottovalutato, infatti il mio medico di famiglia insieme ad urologi che mi visitarono non fecero più di tanto peso al valore in questione... Io mi chiedo come può essere? Comunque io ribadirò questo valore e i sintomi associati al problema.

[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Molto probabilmente pensano che sia un dato positivo e che dimostra che lei sta reagendo bene al problema clinico da lei riferito.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#16] dopo  
Utente 508XXX

Sempre molto veloce e disponibile.. la ringrazio dottore... Forse sarà come dice lei... Però sta di fatto che i miei problemi persistono... Questo bruciore uretrale continuo questa difficoltà ad urinare.. Difficoltà a sentire stimolo, pesantezza sovrapubica /vescicale.. Probabile sia dovuto alla congestione della prostata e che forse ci sia qualche forma batterica non individuata ancora... Comunque non appena ho novità la aggiorno.. Anche perché grazie a lei mi levo i miei dubbi... Ancora grazie dottore, cordiali saluti!

[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006