Utente 540XXX
Buongiorno 2 settimane fà sono andato in pronto soccorso per dei calcoli renali mi hanno fatto una tac e anno trovato un calcolo di 4 mm in zona uretro vescicale.
Volevo chiedere se è normale urinare ogni mezzora con urgenza e se il potassio basso possa essere una causa.
Grazie per la disponibilità

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Un basso livello di potassio nel sangue non ha a che vedere con la calcolosi. Un calcolo presente nell’ultimo tratto dell’uretere, alle porte della vescica può causare una sintomatologia irritativa simil cistitica.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 540XXX

Grazie dottore per la risposta.
Per il potassio mi hanno dato delle pastiglie per introdurre potassio.
Per il calcolo e una settimana che non ho più coliche.
Volevo dirle che avevo questo problema che urinavo già tanto da più di un anno senza trovare nessun problema nelle analisi delle urine che mi faceva fare il dottore, fino a un certo punto che mi anno trovato 1 di emoglobina e 70 di proteine e 2 giorni dopo mi è arrivata la colica renale.
Lei dottore vede solo un problema legato al calcolo oppure altri problemi da indagare?

[#3] dopo  
Utente 540XXX

le scrivo l'esito della tac.
si rileva formazione litiase incuneata alla giunzione uretro vescicale di sx con calcolo di 4mm.
si segnala iniziale dilatazione delle vie escretice omolaterale associato a filiforme stri iperdense nel grasso perirenale di significato infiammatorio reattivo.
leucocidi 17330
lhd 14,13
neutrofili 12,18
linfociti 3,86
monocidi 1,13
eosinofili 0,6
k 3,02
questi risultati con la colica in corso.
Ho 31 anni e sono uno abbastanza ansiono

[#4] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Il,calcolo è molto piccolo, ma abbiamo idea che possa essee fermo in quel punto da parecchio tempo. Immaginiamo che le sia stata consigliata una terapia per facilitarne l’ulteriore progressione., Non sarà comunque opportuno attendere molto, se ripetendo una ecografia tra 2-3 settimane il calcolo fosse ancora lì, vi sarebbero evidenti indicazioni alla sua rimozione per via endoscopica.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#5] dopo  
Utente 540XXX

Grazie mille dottore.
Infatti mi anno detto che bisogna fare l'operazione se non esce.
Volevo solo chiederle un ultima cosa i valori sballati e colpa dell calcolo giusto?

[#6] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
In particolare, il numero elevato di globuli bianchi (leucociti) dimostra una condizione infiammatoria di discreta entitá.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#7] dopo  
Utente 540XXX

Allora ecco il perchè di questa mia stanchezza.
Ma mi scusi ma un calcolo può creare tutti sti problemi un calcolo minuscolo di 4,mm che stà per uscire?

[#8] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Non è poi così raro dover intervenire su calcoli minuscoli, per rendersi conto che le condizioni anatomiche locali non ne avrebbero mai consentito l’espulsione.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#9] dopo  
Utente 540XXX

Come farmaci mi anno dato un antibiotico poi prendisone e tamsoulin.
Speriamo si decide a uscire, martedì ho un ecografia.
Grazie dottore per le sue risposte, buonadomenica

[#10] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Si tratta della terapia espulsiva più comune, i cui effetti sono però da valutare entro 2 settimane al massimo, considerata la situazione infiammatoria già presente.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#11] dopo  
Utente 540XXX

Dottore forse è uscito.
è uscito un sassolino durissimo delle dimensioni circa di 4 mm.
Veramente assurdo ora speriamo che si tolgono tutti questi problemi mi sembra assurdo che una roba del genere mi faceva sentire male.
Cmq grazie di tutto e veramente una persona gentile e di cuore.
Grazie

[#12] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Benissimo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#13] dopo  
Utente 540XXX

Buonasera mi scusi ancora ho fatto l'ecografia di controllo e il referto e questo.
reni in sede, di dimensioni nella norma.
normale lo spessore parechiminalecon buona rappresentazione cortico midollare
presenza di renella bilateralmente
lieve ipotonica della cavità pieliche in rapporto a sovraccarico idrico.
vescica con pareti regolari,senza formazione patologiche endoluminali.
prostata di dimensioni della norma con presenza di calcificazione intsghiandolari in esiti di progresso prostatite.
non raccolta liquide nel recesso peritoneali.
Volevo chiederle ma e normale che ho ancora fastidio hai reni tipo dolore fastidioso?
Soprattutto dopo mangiato sento tipo pungere e se bevo urino dopo circa 15 minuti ogni volta

[#14] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Dopo l’espulsione di un calcolo, specie se la storia è stata piuttosto lunga, vi possono essere dei fastidi residui, che dovrebbero però andare gradualmente a ridursi nel corso di 7-10 giorni. Se questo non accade, è indispensabile indagare oltre, anche se l’ecografia parrebbe negativa.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#15] dopo  
Utente 540XXX

Dottore dove vado ad indagare?
Soprattutto dottore ho un bruciore da saltare quando interrompo il flusso dell'urina

[#16] dopo  
Utente 540XXX

E poi dottore quando ho dei rapporti con mia moglie ho molto bruciore.

[#17] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Ovviamente non tocca a lei indagare, ma al suo urologo di riferimento. Noi a distanza e senza la possibilità di una vslutazione diretta non possiamo dire molto di più.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#18] dopo  
Utente 540XXX

Buonasera e mi scusi ancora rifatto le analisi del sangue e delle urine e come al solito ci sono 70 di proteine.
Il dottore dice per adesso i reni funzionano bene.
Ma io mi chiedo cosa posso fare per sistemare questo valore

[#19] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Il dato isolato non ci dice molto, in particolare è difficile da correlare con la presenza di disturbi residui.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing