Utente 116XXX
Buongiorno dottori,
in cura dai primi del mese di Aprile 2019 con Alfusozina (Xatral 10 mg) per una IPB;ho quasi 48 anni e desidero sapere se è normale che ad oggi, non ho ottenuto alcun risultato dopo quasi 40 giorni di terapia. Il flusso non soddisfacente, il gocciolamento finale, il ritardo ad iniziare la minzione e i risvegli notturni per urinare, sono tutte manifestazioni non mutate ed ancora presenti. Se può servire, l'unica modificazione che ho registrato, è sullo sperma, che appare molto denso e a volte raggrumato. Grazie per l'attenzione. Franco Tricomi.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
I risultati dei farmaci alfa-litici sono quasi immediati, se lei non ha avuto vantaggio, evidentemente non si tratta di una terapia che fa al caso suo. In questi casi in genere si prova in un primo tempo a sostituire il farmaco con uno analogo. Certo che se i disturbi risultassero del tutto immodificati, sarebbe il caso di ripensare alla diagnosi, valutando ad esempio la presenza di un restringimento dell'uretra o ad una stenosi/sclerosi del collo vesc
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 116XXX

La ringrazio per la celere risposta ed i consigli forniti.