Utente
Salve, ho 27 anni e mercoledi ho subito un intervento tramite endoscopia per la rimozione di un calcolo renale con inserimento di uno stent. Mi è stato anche applicato dopo l'intervento un catetere per il lavaggio e il drenaggio dell'urina che ho tenuto fino a giovedì mattina. Da allora oltre al continuo bruciore e perdita di sangue ad ogni minzione, non riesco ad avere un'erezione e la cosa mi desta parecchia preoccupazione. Vi chiedo se è normale tutto ciò, quanto può persistere tale mancanza di erezione e se è dovuto all'operazione o ai farmaci ad esso annessi. Riuscirò a riavere una normale funzionalità sessuale o devo prendere seri provvedimenti? Attendo con ansia vostro riscontro medico, grazie!

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore
avere una erezione dopo un trattamento del genere sarebbe abbastanza insolito
appena risolto il problema "calcolo" tutto ritornerà come prima
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente
Salve, il calcolo è gia stato rimosso tramite bombardamento endoscopico e inserimento di uno stent in uretere per riprendere la normale funzionalità del rene.

[#3]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
abbia la pazienza di aspettare qualche settimana
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org