Utente 555XXX
Sono un ragazzo di 24 anni, da fine ottobre non sono più riuscito a masturbarmi, a metà novembre ho cominciato a sentire sintomi del varicocele al testicolo sx, probabilmente per esercizio troppo intenso agli addominali in palestra, ho fatto la prima operazione radiologica il 30 gennaio, ma da vedevo che avevo sempre meno erezioni, e quelle poche che avevo, sentivo dolore, e non erano erezioni consistenti, sono sempre riuscito a eccitarmi da solo, senza problemi, ma da fine ottobre ho notato anche un cambiamento del pene, sempre più in dentro, rimpicciolito, la pelle più moscia e il pene meno largo, più stretto sotto, come se non ci fosse più il collo. Come ho detto sono stato operato il 30 gennaio e ho iniziato a sentirmi meglio per poter camminare i primi di marzo, ma poi ho sentito una recidiva all' improvviso un dolore forte all' addome, avevo fatto qualche camminata coi cani i primi di marzo solo come attività fisica niente di che eppure mi è tornato il varicocele ero convinto, ma i medici ci hanno messo un po' a capirlo, soltanto a maggio infatti sono riuscito a fare l ecografia e il 23 luglio mi hanno operato di nuovo stavolta chirurgicamente. In tutti questi mesi, quasi un anno purtroppo, avrò avuto giusto 3-4 polluzioni solo e ultimamente non ho mai erezioni, neanche notturne, e quelle poche che ho, sembra come se stessi per avere una polluzione perché faccio sogni erotici ma poi non esce nulla come se non ci fosse più sperma.. . non so cosa pensare. Solo che è angosciante essere giovane e non potere più masturbarsi e non avere più piacere.. . anche dopo aver fatto la prima operazione, dopo due mesi il pene è rimasto uguale, nessun miglioramento, è un problema di spermatozoi? Devo fare qualche cura? Dimenticavo di dire che sono anche diabetico, dal 2012, ma non ho mai avuto problemi di erezione prima del varicocele, solo nelle settimane precedenti sentivo come se il pene faticasse a entrare in massima erezione.. . ho paura perché il tempo passa è ormai è quasi un anno. . . e non vorrei perdere questo piacere a questa età perché è un pensiero fisso, non è una cosa psicologica perché che sia in pensiero o no quando ero in salute mi bastava vedere i miei video preferiti che mi masturbavo senza problemi.. . dovrei vedere un andrologo in brevi tempi o aspettare di avere la conferma che il varicocele sia sparito? L'istinto mi dice che ho bisogno di qualche cura per riassestare gli spermatozoi.. . ho già fatto esami ormonali ad aprile e hanno detto che non ho problemi ormonali anche se il testosterone è un po' bassino diciamo. . . ma non è messo male, diciamo che visto il varicocele che ho avuto fino al 23 luglio ovvero quasi per 9 mesi non ho potuto fare nessuna attività fisica, orari sballati vita sedentaria.. . non riesco a capire perché non riesco a masturbarmi, vedo tutti gli altri che dopo il varicocele si masturbano senza problemi avendo letto i loro consulti.. .

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
MANCIANO (GR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

non credo che ilo suo problema possa essere legato agli interventi per varicocele
potrebbe effettuare un esame rigiscan per vedere se sono presenti le erezioni notturne e valutare l'assetto ormonale con valutazione di Testosterone, prolattina, LH
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org