Vescica distesa e ciste cervice uterina

Partecipa al sondaggio
Ho effettuato una TAC in regime privato, in quanto ho avuto un ricovero a novembre per pielonefrite acuta e un altro a marzo.
Continuo però ad avere queste forti infezioni con dolore al fianco sinistro.

Facendo questa tac il radiologo mi ha tranquillizzato sui reni, in quanto sembrano essere ok, ma dicendomi che ho la vescica distesa e di optare con un urologo per un cateterismo vescicale.
Il mio urologo non sta rispondendo e mi sta venendo un po di ansia in quanto ho 23 anni e mi trovo in un forte disagio.
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 39.8k 1.8k 19
E' ovvio che alla TAC la vescica si trovi distesa, perché in genere prima dell'esame si conisglia di bere acqua od altri liquidi si infondono durante l'esecuzione dell'esame stesso. L'importante è valutare se questa urina venga eliminata, ovvero se vi sia o meno un ristagno più o meno abbondante di urina in vescica. Questo può esere valutato semplicemente con la palpazione dell'addome alla visita diretta, oppure in modo più dettagliato con una ecografia eseguita dopo aver urinato. E' ovvio che se si riscontrasse un ristagno molto abbondante lo si dovrebbe evacuare con un cateterismo e quindi cercare di capire perché si sia instaurato. Ma questa al momento è solo un'ipotesi ed anche abbastanza remota. Considerati i suoi precedenti, anche se la TAC non pare aver dimostrato altre alterazioni, diremmo che sia comunque indispensabile la valutazione diretta di un nostro Collega specialista in urologia.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

Tumore della cervice uterina

Tumore del collo dell'utero (o cervice uterina): l'HPV e i fattori di rischio, diagnosi e screening (PAP Test, HPV test, colposcopia, conizzazione).

Leggi tutto