Doxazasina e xatral

Salve sono un ragazzo di 31 anni, ho un problema alle vie urinarie a detta dell' urologo non legare all iperplasia prostatica ma a una malattia simile sempre delle vie urinarie, nello specifico del canale urinario (ora non ricordo il nome).

È da un po' di tempo che soffro di aritmie con extrasistole, l urologo mi ha prescritto prima xatral ma mi dava forte tachicardia e poi doxazasina ma è lo stesso.
Purtroppo non posso prendere neanche estratti a base di serenoa perché sono allergico.
Cos altro Is può prendere?
Perché ho vorrei risolvere questo problema ma sono bloccato da questi sides al momento
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 36.8k 1.7k 16
Immaginiamo che sia stata fatta una diagnosi di sclerosi/stenosi congenita del collo vescicale. In queste situazioni i farmaci alfa-litici (doxazosina, alfuzosina ed altri) sono scarsamente efficaci, ancora meno la serenoa, un integratore alimentare mirato all'ingrossamento prostatico dell'età matura. Purtroppo, on vi sono molte alternative ragionevoli, se l'intolleranza agli alfa-litici è così consistente diremmo che non sia il caso di insistere con altri prodotti simili. Purtroppo non vi sono molte alternative valide e ragionevoli. Se la diagnosi è stata precisata nel necessario dettaglio (valutazione endoscopica e funzionale - indagine urodinamica) ed i disturbi sono consistenti e continui, prima di rischiare una progressiva sofferenza della vescica è opportuno iniziare a pensare alla necessità di un intervento disostruttivo. Il percorso è lungo ed articolato, pertanto è necessario affidarsi ad un nostro Collega con il quale si intrattenga un buon rapporto di comunicazione e fiducia.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Intanto la ringrazio per la risposta pronta e precisa, comunque la diagnosi è esattamente questa, e come lei dice non hanno alcun effetto queste cure, infatti i disturbi legati alla malattia si ripresentano con alti e bassi, da novembre. Comunque ho fatto una transrettale, un indagine urodinamica ( mi hanno inserito un tubicino nell canale urinario), e la classica urinoflussometria. Il dottore mi ha saputo soltanto dire che dovrò prendere farmaci a vita in pratica. Valuterò attentamente se operarmi perché il problema sta diventando invalidante.
Per finire e dire tutto volevo dirle che o preso anche l'omnic, e adesso sto prendendo le pastiglie Ugo da 2 settimane e da oggi il topster supposte giusto perché sono infiammato.
[#3]
Dr. Paolo Piana Urologo 36.8k 1.7k 16
La tamsulosina è un altro alfa-litico, immaginiamo che anche questa non la abbia sopportata molto. Il prodotto che riferisce è un altro dei quasi infiniti integratori alimentari in commercio, il cui unico vantaggio accertato è quello di non dare effetti collaterali. Anche sulle supposte è nota la nostra opinione, già espressa in centinaia di consulti in questa sede.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Io purtroppo non ho letto nulla a riguardo. Sapreste consigliarmi qualcuno a Roma che opera? E poi l'operazione in cosa consiste ? E se posso fare una domanda comporta anche fastidi sessuali?
[#5]
Dr. Paolo Piana Urologo 36.8k 1.7k 16
Per motivi di correttezza, noi non possiamo fornire consigli su strutture di cura e singoli professionisti, ma pensiamo che nella sua grandissima città ci sia solo l’imbarazzo della scelta. Il discorso relativo all’intervento è molto lungo ed articolato, non si può affrontare in questa sede, ma deve essere intrapreso direttamente con lo specialista che eventualmente si farà carico della situazione. Si arriva ad indicazioni operative quando la terapia medica non è efficace (o non applicabile, come nel suo caso) e si hanno documentati motivi di temere un precoce sfiancamento della vescica.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
Dottore mi sono dimenticato di dirle una cosa io ho tachicardia con gli alfa-litici, ma non allergia, quella me la da la serenoa purtroppo. Io penso che gli alfa-litici diciamo peggiorano una situazione di tachicardia e aritmia già esistente da prima della somministrazione dei farmaci.
Volevo solo dirle questo perché rileggendo mi sembra che lei pensa che io sia allergico agli alfa litici.
[#7]
Dr. Paolo Piana Urologo 36.8k 1.7k 16
Vi è una differenza fra "allergia" ed "intolleranza". Lei è allergico alla serenoa (cosa peraltro molto rara) ed intollerante agli alfa litici (cosa più comune). Non si crucci per la serenoa che non le potrebbe proprio dare alcun vantaggio. Gli alfa litici, se tollerati, non hanno invero grandi prospettive, ma spesso riescono a rendere la situazione accettabile anche per periodi discretamente lunghi.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#8]
dopo
Utente
Utente
Non mi dispererò di certo per un integratore :)
Comunque dottore a livello sessuale porta qualche fastidio la sclerosi/stenosi del collo vescicale? Perché avevo qualche problemino li sotto e l'urologo mi ha detto di poteva essere legato.
Grazie ancora di tutto vedrò di informarmi sull operazione, mi sembra la cosa più vantaggiosa e duratura.
[#9]
Dr. Paolo Piana Urologo 36.8k 1.7k 16
Una condizione infiammatoria della prostata, spesso associata alla sclerosi del collo vescicale può riflettersi anche sulla sfera sessuale, in modo però assolutamente variabile.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#10]
dopo
Utente
Utente
dottore ma la stenosi dovrebbe provocare difficoltà nell'urinare visto il getto ridotto, ma potrebbe per paradosso provocare anche il contrario, cioè urinare spesso? perchè se infiamma la prostata potrebbe anche provocare il contrario giusto? io non ho il getto forte come prima ma faccio pipi di continuo quando sono infiammato, quindi per questo chiedevo.
e in più ho molte analisi ormonali da fare lunedì e martedi, lo xatral o la doxazasina potrebbero farmele uscire sballate? io sto aspettando perchè non voglio mettere niente in mezzo ma comincio ad urinare troppo spesso con lieve bruciore e non vorrei piu aspettare.
cari saluti
[#11]
Dr. Paolo Piana Urologo 36.8k 1.7k 16
No, l'assunzione di questi farmaci non influisce in alcun modo sul quadro ormonale.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

Allergia ai farmaci: quali sono le reazioni avverse in seguito alla somministrazione di un farmaco? Tipologie di medicinali a rischio, prevenzione e diagnosi.

Leggi tutto