Difendiamoci ma senza paura della paura

Risvegliare dal sonno della paura

Anche i medici ed i professionisti sanitari non impegnati in trincea a combattere il coronavirus devono comunque sentire la spinta emotiva ad essere di supporto solidale e di incoraggiamento alla comunità, che in questa circostanza sta vivendo giorni di paura.

La più arcaica delle emozioni, generata dalla percezione di minaccia individuale, è la paura che innesca la reazione fisiologica dell’ansia, che diventa un formidabile meccanismo funzionale di attivazione delle risorse, che ci consentono di scampare al pericolo.

Per questo ho ritenuto di dare un piccolo ma utile contributo, inoltrando ai miei conoscenti ed agli utenti di Medicitalia questo breve messaggio, che esorta a non essere terrorizzati dalla sensazione di paura nei confronti della minaccia del contagio, ma di combatterla con ansia costruttiva attenendoci alle regole necessarie che ci vengono imposte.