COVID-19: difendiamoci, ma senza paura della paura

Dr. Mauro ColangeloData pubblicazione: 18 marzo 2020

Sei favorevole o contrario al vaccino anti-Covid? Partecipa al sondaggio

Difendiamoci ma senza paura della paura

Risvegliare dal sonno della paura

Anche i medici ed i professionisti sanitari non impegnati in trincea a combattere il coronavirus devono comunque sentire la spinta emotiva ad essere di supporto solidale e di incoraggiamento alla comunità, che in questa circostanza sta vivendo giorni di paura.

La più arcaica delle emozioni, generata dalla percezione di minaccia individuale, è la paura che innesca la reazione fisiologica dell’ansia, che diventa un formidabile meccanismo funzionale di attivazione delle risorse, che ci consentono di scampare al pericolo.

Per questo ho ritenuto di dare un piccolo ma utile contributo, inoltrando ai miei conoscenti ed agli utenti di Medicitalia questo breve messaggio, che esorta a non essere terrorizzati dalla sensazione di paura nei confronti della minaccia del contagio, ma di combatterla con ansia costruttiva attenendoci alle regole necessarie che ci vengono imposte.

 

Autore

maurocolangelo
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1972 presso Università Napoli.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Napoli tesserino n° 11151.

4 commenti

#1
Utente 510XXX
Utente 510XXX

Come sempre...prezioso, esaustivo, rassicurante ed istruttivo. dottore Colangelo lei,oltre ad essere un grande professionista ha una grande carica umana ed è un eccellente comunicatore. La ringrazio sempre per i suoi articoli,anche in video, che seguo con grande attenzione.

#2
Dr. Mauro Colangelo
Dr. Mauro Colangelo

Io ringrazio Lei per l'assiduità con cui mi segue e per i lusinghieri commenti che mi rivolge.
In questa circostanza, dobbiamo essere tutti prodighi di un vero spirito solidale che deve essere finalizzato a rompere il nostro isolamento forzato ed a contribuire, nel piccolo di ciascuno di noi, alla riuscita di questo sforzo immane che la Nazione tutta sta compiendo.
Andrà tutto bene!

#3
Utente 510XXX
Utente 510XXX

La ringrazio per le sue parole rassicuranti.Andrà tutto bene... lo spero dal profondo del cuore.

#4

Andrà tutto bene, certo! Ma i morti per incuria dello Stato ovvero quei colleghi che hanno lavorato senza adeguate protezioni non potranno dirlo.
Per loro non è andata bene. Non si sono rifiutati di stare fianco a fianco con pazienti malati o a rischio incrociando le braccia fino a che non avessero ottenute i minimi presidi di protezione.
Avranno una medaglia al valor civile ? Doveroso riconoscimento,che però non dovrebbe rasserenare la coscienza di chi non ha saputo difenderli.
Il Governo si è mosso bene, l'Italia è di esempio al mondo, ma fino a ieri ha agito, chissà perchè, tentennando.
L'Italia ha avuto un "Re tentenna", ora abbiamo un Premier tentenna che in nome di una ipocrita concezione di democrazia non ha voluto imitare la dittatura cinese. Ora se ne è reso conto, ma ancora non vuole l'esercito nelle città italiane per non far apparire lo Stao come dittatoriale. Che scemenza!!!
Ci si arriverà presto perché l'unica terapia antivirus attuale è stare in casa TUTTI.
Che significa permettere di correre seppur individualmente?
Lo si dovrebbe proibire sempre perché vorrei sapere quale vantaggio ha per la salute correre in mezzo al traffico e inalare i gas di scarico.
Libertà di una ipocrisia democratica!

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Approfondimenti su "Covid-19"

Guarda anche coronavirus 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Medicina di base?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati