Coronavirus e siti internet non autorizzati.

Questa preoccupazione e relativo allarme sono stati lanciati dall'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) a tutti i cittadini dell'Unione: bene non acquistare prodotti farmaceutici attraverso siti internet che non sono stati autorizzati dall’Agenzia e soprattutto quando promettono terapie e cure per contrastare o prevenire l'infezione da Coronavirus, strumenti terapeutici che purtroppo a tutt’oggi non esistono.

 

L’EMA ribadisce che non esistono ancora farmaci approvati ed autorizzati per curare o prevenire questa pandemia.

Questi siti stanno solamente sfruttando le paure, i timori e le preoccupazioni legate a questo grave problema sanitario di portata mondiale.

In alcuni casi poi questi siti sembrano anche far credere o sostenere che i loro farmaci sono dei prodotti legali ma non direttamente disponibili ai cittadini europei mentre questi medicinali possono in alcuni casi contenere il principio attivo non corretto o a dosaggi non adeguati o addirittura nessun principio attivo con l’aggiunta di eventuali additivi ed altre sostanze che non possono o non dovrebbero essere utilizzate in alcun farmaco.

 

Se si vuole acquistare medicinali, oltre a rivolgersi alle normali farmacie e rivenditori locali autorizzati, è possibile consultare anche farmacie online registrate presso il Ministero della Salute.

In Italia si può direttamente consultare il sito del Ministero della Salute e qui reperire un elenco completo delle farmacie online registrate dei paesi dell’Unione Europea.

 

Queste farmacie online autorizzate hanno un logo comune che conferma che il sito è ufficiale e registrato.

Il logo è caratterizzato da un rettangolo con una croce bianca centrata a sinistra e sotto vi è la bandiera dello Stato membro dell'Unione Europea dove si trova la farmacia online autorizzata.

Se la farmacia incontrata in internet non ha questo logo bene non comprare alcun prodotto su questo sito.

 

Fonti:

Altre informazioni: