Utente 243XXX
Salve, sono un ragazzo di 25 anni. Da qualche mese (all'incirca da settembre 2011) ho continui probelmi alla lingua. Ciclicamente mi brucia la punta della lingua e ispezionando bene noto che ci sono delle piccole afte, o meglio, zone sulla punta che sembrano come "spellate". Inoltre ho notato che le pupille gustative sontono alla punta della lingua sono ingrandite e arrossate.
In contemporanea a questo fenomeno, noto anche disturbi intestinali, ovvero dolore nella passa passa, diarrea o feci molli subito dopo i pasti principali e molta flautulenza. Il mio dottore mi ha detto che queste afte sulla lingua sono dovute al mio intestino alterato (ho eseguito nell'estate 2011 una cura anitibiota per comattere le placche in gola) e mi ha prescritto dei cicli di fermenti lattici con supporto di vitamine del gruppo B. Quando inizio la cura con i fermenti lattici tutto sembra risolto ma quando la finisco, dopo una settimana circa ricomincia tutto da capo (bruciore sulla punta della lingua, disturbi intestinali, eccessivo meteorismo). E tutto da settembre 2011. Cosa può essere? Il mio dottore mi dice di non preoccuparmi, che l'ansia è anche un fattore dominante di questa patologia (ho avuto poco prima dell'estate 2011 un periodo di forte ansia dovuta a problemi familiari). Però ora mi sto preoccupando perchè non passa e visto anche che io non ho mai sofferto di questi problemi. Cosa può essere? Potrebbe anche tattarsi di intolleranza a qualche alimento?? Celiachia?? Qualche tipo di infezione in corso?? Con la speranza che siate essermi d'aiuto Vi faccio i miei distinti saluti.
[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Ho sorriso a leggere "pupille gustative"..le pupille sono relative agli occhi i quali comunque hanno modo di gustare attraverso la vista. Per la lingua parliamo di papille.
No no non si faccia venire pensieri catastrofici. La lingua reagisce insieme all'intestino, il suo medico ha ragione; ed anche l'ansia (magari l'impossibilità di esprimere a voce il disagio che si patisce in famiglia) può dare sintomi (somatizzazioni).
Ottima la cura prescritta. Magari piuttosto che una sola vitamina le darei un polivitaminico che le comprende tutte.
Se i sintomi si protraggono dopo un mesetto di terapia, il suo medico le farà fare sicuramente un controllo, anche e soprattutto per farla stare tranquillo.

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi