Utente 260XXX
Buongiorno
Ho fatto degli esami del sangue, e risultano alterati i valori del glucosio e dell'emoglobina glicata.
Malgrado abbia ridotto l'uso di zuccheri, a volte non ne faccio uso, e faccia attività fisica, i valori rimangono alterati. Mi hanno diagnosticato anche ipercolesterolemia familiare, e sono in terapia con simvastatina da 20 mg. Si può parlare di sindrome metabolica? gli specialisti che mi seguono una volta l'anno ( visite di controllo), non mi hanno mai suggerito una visita da un diabetologo. Mia nonna materna soffriva di diabete, e una mia parente ne soffre tutt'ora. E' ereditario il diabete?
Vi ringrazio
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
il diabete di II tipo, quello che non insorge in età infantile, il suo, presenta una tendenza alla ereditarietà e può essere slatentizzato e allo stesso tempo controllato anche da errate abitudini di vita o alimentari. Oltrechè tenuto sotto controllo dai farmaci.

Ipercolesterolemia(sconosciuta) e alterazione (sconosciuta) della HbA1c configurano il quadro di una sindrome metabolica.

Cordiali saluti.

[#2] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta, dottore.
Il diabete, può influire sulla funzionalità cardiaca, col tempo?
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Il diabete, se non adeguatamente trattato, può provocare danni a molti organi: occhio, rene, sistema nervoso autonomo e ovviamente all'apparato cardiocircolatorio nella sua interezza: cuore e vasi.

Cordiali saluti.