utero  
 
Utente 429XXX
Buonasera, chiedo a voi perché ci sono vari pareri contrastanti che mi spevantano un po', essendo io una persona molto ansiosa. Da circa due mesi mi si è presentato spotting prima delle mestruazioni, siccome ho sempre avuto il ciclo regolare, non prendo la pillola e non mi si sono mai presentati problemi del genere sono andata a fare una visita ginecologica. Il ginecologo mi ha detto che ho una piccola piaghetta, di mettere gli ovuli per 20 giorni e tornare a fare un pap test... Da lì, spaventata, andai dal medico di base che mi disse che è proprio negato in materia, l'unica cosa che sa è che forse va bruciata (cosa che il ginecologo non ha accennato)... Ho cominciato a chiedere in giro e ci sono donne che mi dicono non è niente di grave, passa da solo, altre che va bruciata, altre che può essere l'inizio di un tumore e che il pap test a questo serve... È veramente così preoccupante?
[#1] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Non è il caso di essere preoccupate, né di pensare a tumori!
Il pap test è un normale test di screening che devono effettuare tutte le donne.

In genere l’ectopia o l’ectropion ("piaghetta"), che è una situazione abbastanza frequente da riscontrare, non richiedono un trattamento, ma vanno solo tenute sotto controllo periodicamente con pap test ed eventuale colposcopia.

Alcuni ginecologi in passato sostenevano l’opportunità di trattare in ogni caso la “piaghetta” per evitare possibili alterazioni nel tempo, ma è una linea di condotta ormai superata.

Attualmente si effettua il trattamento (diatermocoagulazione o “bruciatura”, laser o crioterapia) solo nelle forme più estese, con presenza di sintomi, come perdite e fastidi vaginali che perdurano nel tempo.
Se ci sono processi infiammatori (vaginiti o vulvovaginiti) vanno trattati.

Importantissima è poi la prevenzione delle infiammazioni vaginali attraverso una corretta igiene intima, l’uso di biancheria in cotone bianco e il mantenimento di un equilibrio dell’ecosistema intestinale e vaginale.

Qualche anno fa ho scritto questo breve articolo sull’argomento “piaghetta” che potrebbe esserle utile per approfondire, lo legga:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/1508-piaghetta-collo-utero-ectopia-ectropion-cisti-naboth.html

Un caro saluto
[#2] dopo  
Utente 429XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per la gentile risposta! Avrei solo una domanda da farle ancora... È ormai il terzo mese che prima delle mestruazioni presento queste perdite, però rispetto a prima della cura con gli ovuli, sono minime e precedono proprio di qualche giorno il flusso mestruale... È il caso di tornare dal ginecologo oppure ci devo ormai convivere?
[#3] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Se persistono lo comunichi al suo ginecologo per decidere se è necessario rivalutare la terapia che sta assumendo, per escludere problemi di lieve squilibrio ormonale che spesso possono essere responsabili dello spotting (scarse perdite di sangue) premestruale e per fare un'ecografia pelvica eventualmente, al fine di valutare meglio lo stato di salute dell'utero e delle ovaie.

Un caro saluto e buona domenica.