polipo [Gastroenterologia e endoscopia digestiva]

Definizione: neoformazione mucosa peduncolata o sessile, benigna o maligna, riscontro occasionale in corso di esami endoscopici sia del tratto alto esofagogastroduodenoscopia o basso colonscopia (Prof. Marco Catani)

Voci correlate:   Acloridria    Aerofagia    Alitosi    Alvo  

 
 

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "polipo"

  • I polipi del collo dell'utero
    Ginecologia e ostetricia - I polipi del collo dell'utero, rappresentano una delle più frequenti patologie benigne dell'apparato genitale femminile.
     
  • I polipi del colon, cosa sono e cosa fare
    Chirurgia dell'apparato digerente - I polipi del colon, una patologia di frequente riscontro, soprattutto grazie ai programmi di screening per la prevenzione del tumore colorettale
     
  • Isteroscopia diagnostica ambulatoriale
    Ginecologia e ostetricia - E' una tecnica completamente ambulatoriale e non necessita nè ricovero nè una preparazione farmacologica, di durata di pochi minuti
     
  • Sindrome di Peutz-Jeghers ed enteroscopia a doppio pallone
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La sindrome di Peutz-Jeghers (PJS) è una malattia ereditaria, caratterizzata dalla presenza di multipli polipi amartomatosi a livello di tutto il tratto gastroenterico che possono determinare occlusione. Oggi la chirurgia può essere evitata grazie all'Enteroscopia a doppio pallone.
     
  • Quando è veramente indicata una endoscopia digestiva?
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Le indicazioni e controindicazioni generale ad eseguire un esame endoscopico secondo le linee guida della SIED
     
  • Fibromi uterini e polipi endometriali
    Ginecologia e ostetricia - Tra le patologie di interesse ginecologico, i fibromi (o miomi) uterini e i polipi endometriali rappresentano alcune di quelle di piu’ frequente riscontro.
     
  • Il polipo maligno (cancerizzato) del colon
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Il cancro colo-rettale origina in oltre il 90% dei casi da un precursore locale benigno che è l’adenoma o polipo adenomatoso. Considerando che il tempo di passaggio da adenoma a cancro è mediamente 10-15 anni, questo ci consente di poter attuare una diagnosi precoce e l’asportazione endoscopica di tali polipi rappresenta la più valida forma di prevenzione del cancro colo-rettale in quanto interrompe la sequenza adenoma-carcinoma. Nel 2-12% degli adenomi rimossi in colonscopia è possibile riscontrare delle forme precoci di cancerizzazione dove l'endoscopia può essere risolutiva.
     
  • La colonscopia di sorveglianza (post-polipectomia)
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Il Cancro colorettale (CCR) origina in oltre il 90% dei casi da un precursore locale benigno che è l’adenoma o polipo adenomatoso. L’asportazione endoscopica di tali polipi rappresenta, quindi, la più valida forma di prevenzione del cancro colorettale in quanto interrompe la sequenza adenoma-carcinoma. Ci sono però evidenze che dopo una colonscopia con polipectomia il rischio di formare nuovi adenomi non è annullato per cui il controllo post-polipectomia (colonscopia di sorveglianza) riveste un ruolo strategico nella prevenzione.
     
  • Cancro del colon retto: prevenzione primaria e secondaria
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Il tumore del colon-retto è una neoplasia molto più diffusa di quanto si pensi, è infatti il secondo tumore per incidenza negli uomini (dopo quello del polmone) ed il terzo nella donna (dopo seno e cervice-utero). Ecco, dunque, l’importanza di una corretta informazione per prevenire questo tipo di malattia.
     
  • La colonscopia di "qualità"
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Con l’avvio dello screening del cancro colo-rettale è nata l’esigenza di realizzare una “colonscopia di qualità”, ossia una colonscopia che permetta di vedere anche le lesioni più piccole, di anticipare la diagnosi ed evitare degenerazioni della malattia.
     

Consulti relativi a "utero"

  • Utero fibormatoso con polipo e ovaia con cisti
    Ginecologia e ostetricia - 05/12/2004 - Salve, sono antonella da Padova mi è stata diagnosticata con un ecografia transvaginale il seguente responso: utero antinverso,aumentato di volume(cm10,7*5,1*5,4)di ecostruttura irregolare per fibromatosi diffusa:echi endometriali iperecogeni e disomogenei di spessore massimo mm19, con aree riferibili a polipi endometriali. Ovaio dx di dimensionio regolari con aree ipoecogena di cm 1,7. A caric [continua...]
     
  • Piaghetta al collo dell'utero e pillola anticonc.
    Ginecologia e ostetricia - 19/01/2003 - Età:23 Anzitutto vorrei ringraziarVi del Vostro servizio. Vi sono veramente grata! Volevo domandare (visto che altri medici non mi hanno saputo fornire una risposta) se la pillola anticoncezzionale può essere la causa della "piaghetta" al collo dell'utero? Io ne ho assunte diverse nel corso degli anni (ultima Diane x acne) e recentemente ho scoperto di avere questa patologia. Non so quindi s [continua...]
     
  • Piaghetta dell'utero
    Ginecologia e ostetricia - 20/02/2004 - Gentilissimo dottore, vorrei esporle il mio problema. A maggio dello scorso anno ho notato delle piccole perdite striate di sangue che mi hanno portata a consultare il mio ginecologo, il quale dopo la visita mi ha detto che si trattava di una piaghetta.Mi sono sottoposta a colposcopia e successivamente a biopsia:CERVICITE CRONICA CON ASPETTI PAPILLARI.Il 2 ottobre mi ha praticato la bruciatura ma  [continua...]
     
  • Una seconda visita,insistendo ottengo una ricetta
    Dermatologia e venereologia - 25/02/2007 - Gentili Dottori, sono una ragazza di 22 anni,scrivo perché ho davvero bisogno di consiglio esperto sulla mia situazione.Vi acconto come si sono sviluppati i miei pensieri connessi all’ HPV,solo inizialmente limitati al collo dell'utero: -maggio 2005: alla prima visita ginecologica il pap test risulta “alterazioni citopatiche di possibile etiologia virale (HPV)” ; -luglio 2005 : biopsia con la s [continua...]
     
  • Gravidanza senza speranza?
    Ginecologia e ostetricia - 18/07/2007 - Salve sono Maria, ho 32 anni e sono gravida di 17+2 settimane. Lo scorso dicembre ho avuto una rottura prematura delle membrane alla 23 settimana, non si sa perchè, da giorni avevo contrazioni ma il mio gine le riteneva normali e lamentavo continue perdite anomale gialline e maleodoranti anch’esse da lui ritenute anomale. Nonostante la totale assenza di liquido il mio bambino era vivo, ma i medici [continua...]
     
  • La posizione del mio utero
    Ginecologia e ostetricia - 09/12/2002 - Sono una ragazza di 19 anni, due settimane fa mi sono sottoposta ad un'ecografia pelvica dalla quale è risultato che io ho l'utero retroversoflesso. Non ho sincertamente capito se tale situazione corrisponda alla normalità o meno. Durante i rapporti sesssuali in caso di penetrazione profonda ho la sensazione che venga toccato un punto sensibilissimo. Potrebbe dunque esserci attinenza tra questi  [continua...]
     
  • "La piaghetta" al collo dell'utero
    Ginecologia e ostetricia - 07/10/2002 - Età:23 Un mese fa, facendo un semplice pap test, ho scoperto di essere affetta da una specie di infiammazione del collo dell'utero chiamata volgarmente "piaghetta". Ho seguito una terapia prendendo per i primi 3 gg Falvin T e per i seguenti 10 Zeta N-acido usnico, accompagnando il tutto con 5 lavande Meclon 1000. Gli ovuli Zeta N mi hanno provocato una reazione allergica/irritante infiammatoria pe [continua...]
     
  • Utero retroflesso e aborto
    Ginecologia e ostetricia - 12/05/2004 - purtroppo mia moglie ha perso il bambino (vedi perdite ematiche in gravidanza) ha efwttuato un'ecografiain ospedale e il feto risultava morto all'8 settimana ... il medico ha accennato (anche se non del tutto sicura !) all'utero retroflesso ... quindi ad un difetto fisico ... che poi ho scoperto essere congenito (madre e  [continua...]
     
  • Utero fibromatoso e pillola
    Ginecologia e ostetricia - 10/11/2004 - Ho 42 anni, nullipara e con utero fibromatoso che purtroppo mi causa mestruazioni abbondantissime con coaguli da due o tre anni. La ricerca di un figlio si è rivelata nulla e anche la terapia con Decapeptyl che mi ha posto tre mesi in menopausa non è servita a molto, perchè l'intervento di miomectomia è stato annullato per il rischio di dover togliere tutto l'utero (il fibroma più grossi misura 6 [continua...]
     
  • Utero accorciato in gravidanza
    Ginecologia e ostetricia - 23/09/2006 - Buongiorno, ho 30 anni e sono alla mia prima gravidanza, alla 30 sett. Durante la visita di routine la mia ginecologa ha notato un leggero accorciamento dell'utero (che è comunque chiuso), mi ha imposto il riposo e mi ha prescritto il magnesio. Cosa vuol dire accorciamento dell'utero? Comporta dei rischi per me e la mia bimba?? Cosa posso fare per evitare eventuali pericoli? Infine, se dovesse n [continua...]
     

News relative a "utero"

  • Sclerosi Multipla: andamento della gravidanza ed effetti sul feto esposto all'interferone beta
    Neurologia - Un gruppo italiano coordinato dalla Prof. Maria Pia Amato di Firenze ha condotto uno studio per valutare l'andamento della gravidanza e le conseguenze per il feto esposto in utero all'interferone beta. Dall'analisi di circa 400 gravidanze, di cui circa il 20% esposto all'interferone, per un periodo medio di 5 settimane dal concepimento, è emerso come, l'esposizione in utero nelle prime settimane d [continua...]
     
  • Fibroma... a sorpresa!
    Ginecologia e ostetricia - Una paziente di 49 anni si rivolge al Pronto Soccorso per colica addominale. Dall' ecografia risulta portatrice di una enorme massa pelvica solida, per cui viene inviata a visita ginecologica. I marcatori tumorali sono negativi, la TAC parla di massa solida attaccata al' utero. In sede di intervento chirurgico si asporta un fibroma di circa 2kg, che sovverte talmente la conformazione uterina da  [continua...]
     
  • The Lancet stillbirth series: più voce alla morte in utero
    Ginecologia e ostetricia - Esce in contemporanea mondiale (Londra, New York, Ginevra, Firenze, New Delhi, Città del Capo, Hobart) il numero speciale di Lancet dedicato alla morte in utero. L’entità del problema è impressionante: l’incidenza di morte in utero varia dal 2-3 per mille dei paesi industrializzati, tra cui l’Italia, e valori decisamente più alti nei paesi in via di sviluppo (ad esempio 42 per mille in Nigeria). [continua...]
     
  • Zucchero, dolci e merendine aumentano il rischio di cancro dell’utero?
    Ginecologia e ostetricia -   Secondo uno studio svedese del Karolinska Institute di Stoccolma, pubblicato sulla rivista scientifica Cancer Epidemiology Biomarkers Prevention, le probabilità per una donna di sviluppare un cancro dell’utero può aumentare se la dieta è ricca di zuccheri.   Lo studio, coordinato dalla scienziata Emilie Friberg, si è basato sull’osservazione delle abitudini alimentari di più di 60.000 donne,  [continua...]
     
  • HPV, condilomi: un problema femminile, ma anche maschile!
    Ginecologia e ostetricia - Il papillomavirus (HPV- Human Papilloma Virus) e’ responsabile di lesioni infettive quali papillomi, condilomi e verruche a localizzazione quasi esclusivamente genitale. Esistono numerosissimi tipi di virus, identificati attraverso un numero.   Ad esempio l’HPV 6 e’ responsabile principalmente dei condilomi acuminati o cosiddette “creste di gallo”, ossia delle escrescenze rosate che possono loca [continua...]
     
  • Parto spontaneo dopo taglio cesareo (VBAC): una realtà concreta per una nascita naturale
    Ginecologia e ostetricia - Il parto spontaneo dopo un taglio cesareo, conosciuto anche con l’acronimo inglese VBAC (Vaginal Birth After Cesarean), è una possibilità che deve essere offerta a tutte le donne gravide che sono state precedentemente sottoposte a taglio cesareo. Questa affermazione è riportata da tutte le linee guida delle maggiori società internazionali, oltre che da q [continua...]
     
  • Endometriosi: ha un'origine genetica
    Ginecologia e ostetricia - L’endometriosi è una malattia caratterizzata dalla presenza di endometrio (la mucosa che riveste l’interno dell’utero) al di fuori dell’utero. E’ responsabile di infertilità e dismenorrea (dolore mestruale che tende ad aumentare di intensità dal 2-3 giorno del ciclo). Ne soffrono circa 3 milioni di donne in Italia. Secondo uno studio pubblicato nei giorni scorsi e realizzato presso il Queensland  [continua...]
     
  • Indicazioni all'isterectomia vaginale nella patologia benigna
    Ginecologia e ostetricia - L'isterectomia vaginale risulta meno traumatica rispetto a quella laparotomica.Ci orientiamo per la via vaginale quando dobbiamo correggere contemporaneamente l'incontinenza urinaria da sforzo, il prolasso dell'utero e nelle metropatie.                         Escludiamo la via vaginale per le pazienti già sottoposte a precedenti interventi chirurgici che abbiano interessato i  visceri pelvici, i [continua...]
     
  • Perdite di sangue dopo i rapporti sessuali: da che dipendono?
    Ginecologia e ostetricia - “Ho avuto delle perdite di sangue dalla vagina dopo un rapporto sessuale, da che dipendono? Che cosa devo fare?” Questa è una domanda che viene spesso posta ai ginecologi dalle pazienti e anche dalle nostre utenti di Medicitalia. Nella maggioranza dei casi queste perdite sono dovute o alla presenza di una “piaghetta” o ectropion , o a un polipo del collo dell’utero, ma volendo andare ad analiz [continua...]
     
  • Pap-test nelle donne lesbiche: è sottovalutato!
    Ginecologia e ostetricia - Un recente studio pubblicato su BioMedCentral Public Health ha preso in considerazione l’utilizzo dello screening ginecologico, in particolare l’esecuzione del Paptest, nelle donne lesbiche.  E’ stata condotta negli Stati Uniti una intervista online su 3000 donne che si autodichiaravano lesbiche e di queste sono state analizzate 1006 donne che hanno risposto alle domande  [continua...]
     

Consulti recenti su "utero"

  • Carcinoma utero
    Oncologia medica - 11/07/2014 - Buonasera, mi scuso per il disturbo. Mia madre è stata operata di carcinoma all'utero nel 2011 e fino ad oggi tutti i controlli sono stati negativi. Stamattina ho ritirato l'ultima rm addome inferiore fatta a fine giugno con il seguente esito: Esame eseguito con sequenze TSET2, TSET1, SPAIR, prima e dopo iniezione di mdc paramagnetico e confrontato con un precedente esame del 12/06/2012. Fol [continua...]
     
  • Lieve indurimento dell'utero
    Ginecologia e ostetricia - 10/07/2014 - Buongiorno, ho 29 anni e sono alla 17esima settimana della mia seconda gravidanza. Per mantenere un'elasticità muscolare mi concedo 30 minuti al giorno di camminata su tapis roulant, attività che praticavo anche prima della gravidanza. Da un paio di giorni però, ho notato che durante la camminata, che è solo un passo sostenuto con assenza di pendenza, l'utero si indurisce, quasi contratto, ma il t [continua...]
     
  • Esito risonanza magnetica
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - 07/07/2014 - Buongiorno....a seguito di forti dolori pelvici ho fatto eseguire a mia figlia di 18 anni, prima ecografia addominale completa (i medici sospettavano possibile endometriosi) risultata completamente negativa, adesso, risonanza magnetica addome completo. Visto che il mio medico è attualmente assente, volevo sottoporvi l'esito per capire se c'è qualcosa di anormale.... RMN ADDOME COMPLETO Non l [continua...]
     
  • Gravidanza: irrigidimento di parte dell'utero
    Ginecologia e ostetricia - 01/07/2014 - Buongiorno, sono alla 18esima settima compiuta e da due giorni avverto degli irrigidimenti localizzati che durano qualche decina di secondi. Mi capitano solo quando sono sdraiata supina, rilassata, ad esempio appena sveglia al mattino, oppure appena sveglia dopo un pisolino, oppure mentre sono sdraiata comunque in relax. Non sono affatto dolorose né fastidiose, semplicemente lo percepisco perché [continua...]
     
  • Possibile tumore all'utero
    Chirurgia generale - 23/06/2014 - Ragazza di 18 anni, scrivo sotto chirurgia generale perché ginecologia era piena di domande, è da due anni circa che soffro di dolori, fitte nella zona pelvica. È sopratutto da un anno che quando mi deve arrivare il ciclo ho dei dolori fortissimi (il mio ciclo non è regolare, varia di giorni come di mesi), non riesco a stare in piedi da quanto mi fa male la parte bassa della pancia, verso l'utero  [continua...]
     
  • Sensazioni uterine
    Ginecologia e ostetricia - 07/06/2014 - Buongiorno, ho 39 anni e sono alla seconda gravidanza. Sono di 18 settimane ed ancora non avverto movimenti fetali. Ciò che però avverto saltuariamente, da un decina di giorni, soprattutto se sto sdraiata, è un indurimento in zone diverse del basso addome (credo utero) che al tatto appare duro e sembra un fagottino. Dopo qualche secondo se ne va e non avverto più nulla. Può essere la bimba che s [continua...]
     
  • Infezione utero/decidua
    Ginecologia e ostetricia - 30/05/2014 - Salve gentili dottori vorrei porre il mio problema. : Sono alle 7 settimana di gravidanza e dall ecografia il dottore ha detto che va tt bene ma che c e una leggere infiammazione e l ha chiamata sospetta deciduite dicendo heve una leggera infezione. Antibiotico leggero per 6 gg 2 volte al di Cortisone x dieci gg. La mia domanda e. : E un infezione pericolosa ??? Può compromettere la gravid [continua...]
     
  • Utero retroverso
    Ginecologia e ostetricia - 20/05/2014 - Salve, sono una ragazza di 30 anni ed oggi ho avuto una visita ginecologica di controllo all'esito della quale il medico che mi ha visitato mi ha detto che ho l'utero retroverso, aggiungendo che non è nulla di preoccupante e che è una semplice caratteristica congenita paragonabile al colore dei capelli. La cosa mi è suonata nuova... ho fatto molte visite ginecologiche di controllo negli anni ac [continua...]
     
  • Bruciore vescicale
    Urologia - 19/05/2014 - Gentili Dottori,vi scrivo per chiedere un parere riguardo un sintomo che ho più o meno dal dicembre scorso: si tratta di un bruciore interno sovrapubico,abbastanza intenso quando presente,senza dolore,che nn ho durante tutta la giornata,ma che va e viene. Non ho perdite, nè bruciore durante o dopo la minzione,bevo molto. 3 mesi fa ho approfittato di una eco senologica per farmi controllare anche [continua...]
     
  • Collo dell'utero accorciato
    Ginecologia e ostetricia - 16/05/2014 - Buongiorno , ho 34 anni e dalla 20 settimana di gravidanza il mio collo dell'utero era di 35 mm, dopo solo 5 giorni di riposo e tornato a 44mm, ma non mi spiego come mai alla 22 settimana è tornato a 36mm, ora sono a riposo faccio divano letto e mi alzo solo per andare in bagno, come terapia prendo solo buscopan quando sento la pancia dura , cosa che fortunatamente mi capita raramente. Secondo le [continua...]
     


  Il termine utero è stato visto 23219 volte.
 


Specialisti in Gastroenterologia e endoscopia digestiva:


Trova il tuo Gastroenterologo »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  19/09/2013 - 1,67        © 2000-2014 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896        Privacy Policy