Utente
Carissimi Dottori,
dopo quasi un anno di spotting in varie fasi del ciclo mi viene diagnosticato un polipo endometriale da eco transvaginale e isteroscopia diagnostica.
A luglio mi viene asportato il polipo con isteroscopia operativa e il dottore mi fa anche un curettage, il tutto al 25mo giorno di ciclo, quindi molto vicino alle mestruazioni che infatti dopo tre giorni mi sono venute. Visita di controllo dopo una settimana, da ecografia niente più polipo.
L'esame istologico del polipo mi dice che si tratta di materiale endometriale in fase secretiva senza atipie con aspetto polipoide. L'istologico delle altre parti dell'endeomterio dicono materiale endometriale in fase secretiva senza atipie con diffuse emorragie dello stroma. Cosa significano questi due referti? Il mio gine ha detto che non devo fare più alcuna cura e che a settembre posso ricominciare a cercare una gravidanza. Sto usando, a questo scopo, gli stick per l'ovulazione. Ieri, al 12mo giorno di ciclo, ho un rapporto con mio marito; la sera ho una abbondante perdita di muco mista a sangue rosso vivo. Stamattina lo stick di una marca mi dice che sto ovulando, quello di un'altra marca no (???).
Ora mi chiedo se questo spotting che ho avuto sia ovulatorio (in caso lo sia, è un buon segno per la fertilità?) o se sia dovuto a un ritorno del temuto polipo ...
Quindi riassumendo:
1) in base al risultato istologico pensate sia corretto che il mio medico non mi prescriva altre terapie o indagini?
2) come è possibile che uno stick mi dia ovulazione e l'altro no?
3) lo spotting che ho avuto può essere ovulatorio o devo temere il ritorno di un polipo o di una qualche forma di iperplasia?
4) se fosse spotting ovulatorio, si tratta di un buon segno?
Grazie!!!

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
1. l'esame istologico è negativo, ma segnala una piccola disfunzione ormonale, quindi in questi casi va bene o una gravidanza, o assumere la pillola.
2.
dipende dalla sensibilità diversa.
3.in questi casi nel dubbio potrebbe ritornare utile una isteroscopia di controllo
4.lo spotting ovulatorio è un buon segno
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille Dottore!!!!
per questo mese allora aspetterò e vedrò se subentra una bella gravidanza (magari!!!)
altrimenti mi farò rivedere dal mio ginecologo per richiedergli se può farmi ulteriori accertamenti.
Nel frattempo incrocio le dita!
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
niente da fare niente gravidanza neanche per questo mese.

Io e mio marito ci avevamo provato per 6 mesi prima dell'asportazione del polipo e un mese (questo mese di settembre) dopo l'asportazione del polipo. Devo cominciare a preoccuparmi per la nostra fertilità? Ritiene che sarebbe il caso di cominciare a fare controlli tipo dosaggi ormonali per me e spermiogramma per mio marito?

Un'altra cosa che mi torna strana è che il mio dottore, dopo l'asportazione del polipo endometriale e l'esito istologico (glielo riscrivo: L'esame istologico del polipo mi dice che si tratta di materiale endometriale in fase secretiva senza atipie con aspetto polipoide. L'istologico delle altre parti dell'endeomterio dicono materiale endometriale in fase secretiva senza atipie con diffuse emorragie dello stroma) non mi abbia dato nessuna cura ormonale; Ritiene sia corretto questo iter? Perchè ho letto su diversi forum che a donne in situazioni simili alla mia vengono date cure a base di progesterone.

La ringrazio!
Cordiali saluti

[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Proporrei un "monitoraggio ecografico dell'ovulazione, giusto per iniziare.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente
Grazie mille Dottor Blasi,
ne parlerò con il mio dottore
e la terrò aggiornato!
cordiali saluti

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dottor Blasi,
cattive notizie per me: oggi ho fatto l'ecografia di controllo ed è emerso che il polipo che avevo asportato a luglio si è riformato, nello stesso punto e delle stesse dimensioni. Il ginecologo ha detto che non si può fare un'altra operazione all'utero a così breve distanza dalla precedente e mi ha prescritto il Progesterone, Prometrium 100 mg 1 capsula al giorno nella seconda metà del ciclo per 4 mesi.
Due dubbi:
- non sarebbe stato più opportuno che il ginecologo mi prescrivesse il progesterone per i cicli subito successivi all'intervento per scongiurare la recidiva del polipo, visto che comunque la diagnosi di dimissione era iperplasia endometriale complessa senza atipie?
- il dosaggio di progesterone che adesso mi ha dato il ginecologo non è troppo basso? Sul foglietto illustrativo del Prometrium c'è scritto che, in media, per le insufficienze progestiniche la dose giornaliera è 200-300 mg
Dottore sono molto demoralizzata e vedo la possibilità di una gravidanza sempre più lontana ...
cordiali saluti

[#7] dopo  
Utente
Carissimo Dottor Blasi,
immagino che con tutti i suoi impegni professionali e tutti i post che riceve quotidianamente il mio post le sia sfuggito.
Volevo dirle che io sono ancora qui che aspetto fiduciosa il suo prezioso parere
cordiali saluti e buon lavoro

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il progesterone non blocca la crescita dei polipi.
Il progesterone va bene per la iperplasia endometriale
Sarebbe utile una isteroscopia diagnostica prima di procedere ad interventi.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
Grazie Dottore!
quindi da quello che mi scrive capisco che l'assunzione di progesterone non avrebbe prevenuto la formazione del polipo.
Allo stesso modo quindi l’assunzione di progesterone non determinerà la regressione del polipo esistente e dunque andrò incontro comunque ad una nuova operazione giusto?
Il mio medico tuttavia non vuole operarmi subito perché ritiene possa essere stressante per l’utero un’operazione a così breve distanza dall’altra. Lei condivide questo parere?
A prescindere dunque dal polipo ritiene corretto che nel frattempo mi abbia dato del progesterone e ritiene corretto il dosaggio? Perché io a quanto ho potuto capire da gli esami e le diagnosi che le ho scritto nei precedenti post oltre al polipo ho una situazione di iperplasia endometriale.
Un’altra cosa volevo chiederle: il fatto che dopo appena tre mesi il polipo sia ricomparso nel medesimo punto delle medesime dimensioni (all’eco effettuata dopo una settimana dall’intervento non era presente) può farmi sospettare che l’intervento sia stato condotto male ovvero che il polipo non sia stato completamente escisso alla radice?
Mi scusi per le tante domande che le porgo ma La prego di aiutarmi a capirci qualcosa perché brancolo nel buio!

[#10]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Forse penserei ad una "parziale" asportazione del polipo (non totale) .
In ogni caso la terapia progestinica va bene,
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#11] dopo  
Utente
Grazie Dottore è gentilissimo,
solo mi perdoni non capisco bene una cosa, quando mi scrive:

"Forse penserei ad una "parziale" asportazione del polipo (non totale)"

intende dire che lei mi suggerisce un'asportazione parziale o intende dire che durante l'operazione che ho fatto a luglio pensa che mi abbiano fatto un'asportazione parziale?

[#12]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Esatto intendo dire che è stato parzialmente eliminato.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#13] dopo  
Utente
Grazie Doooooooc!!!!
È proprio quello che speravo di sentirmi dire. La ragione addotta dal mio ginecologo per il ritorno di questo polipo, e cioè che semplicemente può tornare, mi aveva gettato nello sconforto perché mi portava a pensare che non ci potesse essere soluzione a questo problema. E’ ovvio purtroppo che il ginecologo che mi ha operato non mi verrà mai a dire “è ricresciuto in così breve tempo perché io ho sbagliato l’operazione e non l’ho asportato completamente”, anche se sarebbe la cosa più onesta da fare.
Il suo parere, dottor Blasi, mi convince ancora di più a rivolgermi a qualche altro ginecologo di maggior acclarata esperienza, e infatti già nei giorni scorsi mi sono mossa in tal senso. Ho intenzione e spero vivamente di risolvere una volta per tutte questo problema che mi porto avanti da così tanto tempo.
La ringrazio vivamente, così come ringrazio i suoi colleghi che rispondono su questo sito, per il tempo che dedica a noi utenti.
La terrò aggiornato!
Cordiali saluti

[#14] dopo  
Utente
Caro dottore,
tra due giorni devo fare l'isteroscopia diagnostica. Ieri mi è venuta la febbre (39.5), oggi mi è quasi passata, adesso che è sera ho appena 37.5. Se tra due giorni sarò sfebbrata potrò fare l'isteroscopia diagnostica? Oppure è sconsigliato fare questo esame appena dopo un episodio influenzale?
la ringrazio

[#15]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nessun problema.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#16] dopo  
Utente
La ringrazio Dottore ma alla fine ho dovuto comunque disdire l'isteroscopia perchè mi è tornata la febbre alta nel frattempo ... l'influenza di quest anno è proprio tremenda!
:-) e vabbè se ne riparlerà il prossimo mese
cordiali saluti

[#17] dopo  
Utente
Dottore ...
inaspettatamente un ritardo di 15 giorni e ... stamattina test di gravidanza positivo! Lo stick mi dice che dovrei essere incinta di più di tre settimane.
Domani mattina chiamo il mio ginecologo e corro a fare le BetaHcg.
Sono felice ma così confusa! Tante paure! In primo luogo ho cominciato a prendere l'acido folico solo una settimana fa, quando il ritardo iniziava a farsi serio; è troppo tardi? il bambino potrebbe già avere danni irreversibili da mancanza di acido folico?
E seconda cosa solo da due giorni ho smesso di fumare, posso aver arrecato danni gravi al mio bambino nel frattempo?
In terzo luogo, io svolgo un dottorato in chimica; prima di avere il risultato delle Beta, di un'ecografia, insomma prima di avere la certezza di questa gravidanza e di come sembra procedere mi consiglia di tenermi lontano dai laboratori?
E infine, pensa che il polipo possa darmi grossi problemi per questa gravidanza?
Mi perdoni la prolissità, ma è un momento così incredibile, non me l'aspettavo più, sono contenta ma anche piena dubbi; una sua parola mi farebbe così bene!
cordiali saluti

[#18]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nessun danno irreversibile all'embrione, con l'assunzione di acido folico si parla di prevenzione della spina bifida.
Nessun problema per giorni in cui ha fumato , comunque meglio smettere.
Dipende dalle sostanze chimiche a cui si espone.
IN BOCCA AL LUPO!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI