Procreazione Medicalmente Assistita e Coronavirus

Dr. Giovanni Beretta Data pubblicazione: 18 marzo 2020

 

Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) e Coronavirus.

Il Registro Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e il Centro Nazionale Trapianti (CNT) raccomandano e chiedono ai Centri di PMA di sospendere tutti i trattamenti non urgenti, pur sottolineando che tali misure sono da intendersi come raccomandazioni tecniche e non come disposizioni vincolanti, ma fortemente consigliate; la sospensione riguarda anche la donazione di gameti.

 

L’ISS e il CNT confermano la necessità di non interrompere e continuare tutte le procedure di crioconservazione dei gameti indicate a conservare la fertilità dei pazienti oncologici e di chi deve essere sottoposto a terapie considerate tossiche per l’apparato riproduttivo.

Queste indicazioni di massima espresse dall’ISS fanno riferimento a quando consigliato recentemente anche da tutte le società scientifiche che si occupano di PMA come la Società Italiana di Ostetricia e Ginecologia (SIGO), l’Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani (AOGOI), la Società Italiana di Riproduzione Umana (SIRU), la Società Italiana Fertilità Sterilità - Medicina della Riproduzione (SIFES-MR) e la Fondazione PMA Italia.

Queste raccomandazioni sono state accettate da tutte le strutture che si occupano di Procreazione Medicalmente Assistita compreso il nostro Centro PMA-Demetra in Firenze.

 

L’infezione da Coronavirus è sicuramente una nuova pandemia, sulla quale oggi si hanno informazioni scientifiche limitate e quindi bene avere più dati sulle possibili ed eventuali interazioni negative che si dovessero presentare, nel futuro prossimo venturo, tra virus COVID-19, la fertilità maschile e femminileproblemi riproduttivi e le relative terapie, comprese le tecniche di procreazione medicalmente assistita.

 

Altresì non vi sono al momento informazioni certe sulle possibili complicanze per la donna o per il feto nel caso che l’infezione venga contratta da una donna in gravidanza.

 

Fonte:

http://old.iss.it/rpma/

Altre informazioni:

https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/#

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/215-la-fecondazione-in-vitro-e-la-icsi-come-si-svolgono-e-cosa-avviene-in-laboratorio.html

 

Autore

giovanniberetta
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1977 presso Università di Milano.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Firenze tesserino n° 12069.

3 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Guarda anche coronavirus 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test

Contenuti correlati