Decalogo della contraccezione: dieci punti per sfatare i luoghi comuni

Dr. Nicola BlasiData pubblicazione: 29 maggio 2014

Contraccezione: pillola anticoncezionale

1. LA PILLOLA FA INGRASSARE  (falso)

ormai esistono molti tipi di contraccettivi orali: la scelta del giusto contraccettivo, da concordare con il proprio ginecologo, permette di evitare la ritenzione idrica e dunque l'accunulo di grasso indesiderato.

2. LA PILLOLA NON E' ADATTA ALLE GIOVANISSIME (falso)

la pillola, al contrario, è particolarmente indicata per le "Teens": i contraccettivi orali per esempio sono efficaci nel ridurre le lesioni infiammatorie e non infiammatorie dell'acne facciale.La pillola inibisce l'attività delle ovaie e ne riduce la produzione di ormoni androgeni (maschili).Di conseguenza limita perdita di capelli, acne, peluria indesiderata.

3. LA PILLOLA PUO' MODIFICARE IL MIO UMORE E PEGGIORARLO (falso)

Recentemente, anzi, alcuni studi hanno evidenziato tra i contraccettivi orali possono essere efficaci nel trattare la sindrome premestruale severa (ansia, irascibilità, depressione, difficoltà nelle relazioni interpersonali).

4. HO IL CICLO MESTRUALE IRREGOLARE NON POSSO PRENDERE LA PILLOLA (falso) 

uno degli effetti più noti e bene accettati dalle donne è proprio quello della regolarizzazione del ritmo mestruale " a orologio".

5. LA PILLOLA TOGLIE IL DESIDERIO SESSUALE (falso) 

Una scelta oculata del contraccettivo orale può favorire l'erotismo: alcune componenti della pillola riducono per esempio la secchezza vaginale. Inoltre una sessualità libera, scevra dalle preoccupazioni legate al rischio di una gravidanza indesiderata, può essere vissuta in maniera più soddisfacente e appagante.

6. A LUNGO ANDARE LA PILLOLA PUO' RENDERE MENO FERTILI (falso) 

Quando si desidera una gravidanza, basta smettere di assumere il contraccettivo orale. Il ciclo mestruale tornerà immediatamente ad avere le stesse caratteristiche "pre-trattamento". Non causa eventuali malformazioni fetali, nè il rischio di aborti spontanei.

7. L'AMENORREA PROVOCATA DALLA PILLOLA E' PERICOLOSA (falso)

durante il trattamento con la pillola l'endometrio uterino è più sottile e di conseguenza la perdita mestruale risulta ridotta.Sebbene a molte donne l'amenorrea non piaccia. è stato dimostrato che così si riduce l'anemia da carenza di ferro. La pillola è la terapia medica dell'endometriosi e potrebbe contribuire a prevenirla..

8. NON VA BENE PRENDERE LA PILLOLA IN PRE-MENOPAUSA (falso) 

la pillola protegge dal tumore dell'ovaio e per ogni 5 anni di utilizzo il rischio diminuisce del 20% e tale protezione si mantiene fino a 30 anni dalla sospensione. In assenza di fattori di rischio quali fumo, ipertensione arteriosa etc., la pillola può essere assunta dopo i 40 anni ed alcune sono particolarmente indicate a questa età.

9. LA PILLOLA PROVOCA TROMBOEMBOLISMO VENOSO TEV

L'EMA e l'AIFA hanno recentemente confermato che la pillola aumenta il rischio il rischio di trombosi venosa, ma l'aumento del rischio è basso in termini numerici (circa 10 volte meno che in gravidanza) e dipende dalla dose e dal tipo di estrogeno presente nel nel composto e dal tipo di progestinico. E' importante trovare la pillola più indicata a meno di non essere predisposta, di avere una storia familiare di trombosi o di soffrire di malattie della coagulazione, in questi casi la pillola è controindicata.

10. LA PILLOLA FA VENIRE IL CANCRO (falso)

Importanti studi internazionali hanno evidenziato come l'assunzione del corntraccettivo ormonale protegga dal tumore dell'ovaio, dal tumore del corpo uterino e dal tumore del colon -retto. La protezione è proporzionale alla lunghezza del periodo di assunzione: per più tempo si è fatto uso della pillola., maggioreè la riduzione del rischio.

 

fonte: SIC (Società Italiana della Contraccezione)

Leggi anche Pillola contraccettiva: 10 regole d'oro!

Autore

blasinicola
Dr. Nicola Blasi Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976 presso Università di BARI.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Bari tesserino n° 4485.

2 commenti

#1
Utente 218XXX
Utente 218XXX

Articolo incoraggiante, però per essere obiettivi bisognerebbe citare anche gli effetti collaterali della pillola, io per esempio li ho avuti (quasi) tutti. Io sono una grande fan della pillola, come contaccettivo è fantastico, su questo non c'è dubbio, ma non dimentichiamoci che le cose fastidiose che "combatte", come sbalzi ormonali, irregolarità del ciclo, dismenorrea, sindrome premestruale, sfoghi di acne, sono per la maggior parte delle donne assolutamente normali. Isomma, sono una donna, certo che ho la sindrome premestruale. Non so, sicuramente sono ignorante, però l'idea che una donna sana debba "guarire" dal ciclo mestruale mi fa un po' impressione.

#2
Dr. Nicola Blasi
Dr. Nicola Blasi

Chiedo scusa , non si tratta di guarire dai flussi mestruali, ma di renderli migliori, di consentire una sessualità tranquilla, di ridurre le quantità dei flussi e così ridurre la perdita di ferro.
Le nostre nonne e bisnonne avevano pochi flussi mestruali, per le molteplici gravidanze e allattamenti al seno.
Quindi pochi flussi mestruali non significa danneggiare la salute della donna.
Grazie per il suo intervento

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche pillola 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Ginecologia e ostetricia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test

Contenuti correlati