Utente 465XXX
Buongiorno, porgo alla Vs cortese attenzione quanto segue; dal 2005 mi è stata riscontrata attraverso cistoscopia una stenosi dell' uretra e del collo della vescica e tramite esame obiettivo IPB che nelle visite successive, con altro urologo che tuttora mi segue, non cosi' importante, anzi tuttora è identificata come nella norma e morbida al tatto. Nel 2013 effettuavo una uretrocistografia che in pratica confermava quanto detto e si consigliava una ulteriore cistoscopia di controllo. Bene l'ho effettuata ad ottobre 2017 e confermava quanto di seguito: sub-stenosi uretra bulbare(accetta normalmente il 17ch). Collo vescicale molto rilevato ed ostruente. vescica nella norma. Premetto che quest'ulima l'ho ripetuta in quanto le ultime uroflussometrie erano scadenti, nonostante la terapia che assumo ormai dal 2005 con 1cpr di benur alla sera non la ritrovavo soddisfacente. Ora dopo l'ultima manovra e mezza cpr di benur in più al di le cose vanno meglio. La posologia è benur 4mg.
L'atro problema che però condiziona la mia vita è un Deficit Erettile che riscontro da giovane età, circa 20anni, dove non riesco a mantenere l'erezione o raggiungerla, dopo visite, analisi e quant'altro sono stufo, prendo 10mg di cialis al bisogno ma nelle ultime settimane fatico anche con questa posologia sono felicemente sposato e con un figlio e vorrei risolvere definitivamente questo problema. Nel 2007 ho anche effettuato un ecocolordoppler penieno, questi i risultati: Assenza di fattori di rischio vascolare. Attività erettile spontanea:5 (vn>uguale8). Normale afflusso di sangue nei corpi cavernosi in condizioni basali. Normale afflusso di sangue in condizioni dinamiche dopo minitest con 5ug-PGE1(10.4)ml/min). (D.I.CI.v.n.>10ml/min). Ridotta la modificazione del calibro delle arterie cavernose sia alla baseche alla punta (0.7/0.8mm;v.n.:>0.9). Patologica la PSV registrata sull'arteria dorsale sn e dx(21.1cm/s e 15.9cm/s-v.n.>25cm/s) Normale la PSV sulle arterie cavernose. In fase tardiva, si segnale il mancato calo delle EDV come per deficit dei meccanismi di chiusura venosa. CONCLUSIONI: Normale afflusso arterioso in condizioni basali. Normale afflusso sulle arterie cavernose in condizioni dinamiche. Patologico sulle arterie dorsali, mancato calo delle EDV in fase tardiva come per deficit della chiusura venosa. Deficit-erettile su base artero-venoso. Risposta rigidometrica dopo S.S.V. di tipo III-IV (70P.R.-v.n. V).
Volevo aggiungere che alcune volte, immediatamente dopo l'assunzione di cialis riscontro eiaculazione retrograda, che nei gg successivi, se riesco a portare a termine un rapporto, non riscontro più e comunque la quantità di sperma non è stata mai cosi' copiosa.
Lavoro a turni da circa 20 anni, notti comprese, ho ovviamente problemi con il sonno fino a che nell' ultimo mese mi sono convinto ad effettuare una visita dal neurologo che mi ha prescitto trittico 75mg 2cpr al di, a salire, prima di arrivare alla posologia completa.
Vi prego aiutatemi!!
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

una stenosi del collo vescicale e fenomeni stenotici uretrale possono essere la conseguenza di fatti infiammatori vescico-prostatici.
Il benur potrebbe indurre una eiaculazione retrograda non il cialis
valuti se possa essere opportuno provare con altri farmaci della stessa class dei 5PDEi
l'ipotesi di testare altre modalità tipo le PGE1 intracavernose o intrauretrali andrebbe considerata
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 465XXX

Grazie tante Dottor Pozza.
Presumo quindi che il deficit erettile è comunque presente da risposta ECOCOLORDOPPLER PENIENO, mentre per quanto riguarda la sub-stenosi ed il collo della vescica ostruente ci sono consigli eventuali?
A presto.