Utente 483XXX
Salve. Sono un uomo di 29 anni. Da qualche mese con mia moglie abbiamo iniziato a pensare ad un figlio.... solo che lei ha dei problemi, bruciore che fa pensare ad una cistite e dà 2 mesi non ha mestruazioni infatti pensavamo ad una possibile gravidanza ma dal test e dà esami del sangue non è così.. lei si è affidata ad una ginecologa e ha la visita a breve, la stessa ginecologa gli ha consigliato di farmi fare lo spermiogramma. Anche se infastidito, vado a farlo da un dottore specializzato consigliato da un familiare... ero infastidito dall'idea perchè è un esame fastidioso.. ma non temevo nulla... invece si evince un'azoospermia con qualche spermatozoo. Liquido nella norma 4 ml e fsh nella norma... si presume che sia ostruttiva. Mi ha detto di fare una radiografia perché visitandomi l'organo ha notato la possibilità che ci sia una cisti al testicolo destro e un gonfiamento al sinistro... domani ho la radiografia.
A parte che sono incredulo e triste.. voglio parlare dei miei dubbi e dei lati sfavorevoli che sicuramente non anno bene ad un esame del seme...
Prima di tutto ho avuto una febbre alta a 39 una settimana fa.... durata una settimana... nn ho preso antibiotici ma fino a 3 giorni fa avevo i postumi di una febbre aggressiva... secondo punto... il periodo di astinenza era di due giorni.... terzo punto per non sporcare ho trattenuto l'eiaculazione... chiudendo il pane e riversando il liquido successivamente all'eiaculazio... e terzo punto... sto vivendo un periodo di fortissimo stress per diversi fattori al tal punto si farmi arrivare a prendere lo xanax... purtroppo vivo in una tempesta... problemi a lavoro e sopratutto purtroppo ho mio padre malato... ha settembre gli hanno riscontrato un male incurabile. Peggiora giorno per giorno e vedo avvicinarsi il giorno dell'ultimo saluto.... aimè confesso pure che sono una persona che molto ansiosa e sensibile... la gioia di un bambino avrebbe portato positività, invece oggi mi ritrovo un altro peso grande sulle spalle... l'aver fatto quest'esame ha aggiunto legna sul fuoco... volevo chiedervi, questi fattori che vi ho elencato possono rendere per un periodo non fertile e/o compromettere l'esame? Oppure l'azoospermia cmq difficilmente si sbaglia? Di certo rifarò di nuovo l'esame e approfondirò, al momento l'unica nota positiva è che il dottore mi ha detto che ho un fsh nella norma quindi è quasi sicuramente ostruttiva. Quindi potremmo adottare delle strade per avere un bimbo nostro... mi date un parere sincero sulla mia situazione? Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
La isti Non vuol dire nulla. L esame lei lo va a fare al policlinico al centro fertilità con prelievo in loco e tre giorni di astinenza . Poi vediamo quello che salta fuori. Tutte le altre considerazioni sono nulle che ci si perde in ipotesi L obbiettivo primario (avere figli) va a farsi benedire
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org