Utente 485XXX
Salve... Sono un ragazzo di 31 anni in buona salute generale e da circa due mesi costantemente sto avendo difficoltà ad avere erezioni o comunque pur avendole non raggiungono una consistenza adeguata . Le erezioni spontanee quasi azzerate. Le eventuali erezioni ottenute perdono di consistenza in brevissimo tempo. Prima del primo episodio non avevo mai avuto un problema del genere,anzi. Ho una vita sessuale di coppia molto attiva e questo cambiamento sta pesando parecchio e mi sta generando ansia estrema. A seguito di questo stato mi è stata prescritta una cura con antidepressivo e levitra 10mg al bisogno. Avendo rapporti quotidiani levitra non si sta dimostrando efficace non potendone programmare l'assunzione. Ora un eventuale rapporto lo vivo con il terrore e sto cadendo nello sconforto peggiorando la situazione generando perdita del desiderio per la paura di fallire. Escludendo patologie organiche come si può uscire da questo tunnel? Non sono più padrone della mia vita sessuale e senza farmaco non riesco più a portare a termine un rapporto.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a supporto delle indicazioni avute nel post precedente,le sottolineo come una risposta favorevole ai farmaci proerettili,nel suo caso al vardenafil,evidenziano come siano una opportunità e non una necessità.Quindi,nessun panico e meno attenzione verso una funzione spontanea qual'è l'erezione.Segua i consigli dello specialista di riferimento. Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Dr. Giacomo Luigi Del Monte

36% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
VALMONTONE (RM)
PALESTRINA (RM)
SAN CESAREO (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
lei scrive"...Ora un eventuale rapporto lo vivo con il terrore e sto cadendo nello sconforto peggiorando la situazione generando perdita del desiderio per la paura di fallire. Escludendo patologie organiche come si può uscire da questo tunnel?..."
Escludendo una problematica di tipo organico lei fa coincidere la questione sessuale con un cambiamento del suo umore...
Il continuo fallimento erettivo può generare ansia ..ma questa potrebbe essere solo una ragione che mantiene il problema nato molto probabilmente da altre cause.
Le consiglio uno Psicologo esperto in Sessuologia che possa intervenire sia sulle cause che hanno creato il problema che sulle cause che mantengono il problema... sempre in collaborazione con un Andrologo.

Buone cose.
Dott. Giacomo Del Monte
www.sessuologo-psicologo-roma.com
www.psicosalute.it
www.sessuologoesessualita.it

[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Buongiorno,
Aggiungo qualche nota a quelle dei Colleghi.

Provi a visionare questo video dovrebbe trovare delle risposte

https://m.youtube.com/watch?v=8FfJfOPxMak
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it