Utente 305XXX
Salve, io ho un serio problema dall'adolescenza,ho un deficit della contrazione muscolare dell' ischio cavernoso partita prima da un lato (sinistro) dall'età di 14 anni fino ai 19 con la totale inefficienza del muscolo(dolore con poi totale atrofizazzione del muscolo)ora anche la parte destra con forti dolori e anche questo lato la quasi totale atrofizazzione..sono stato da 2 specialisti che dicono che è impossibile quello che io dica,ma purtroppo è la verità .
Nell'erezione non c'è la rigidità totale, dovuta da questi muscoli,con eiaculazione precoce
Dato che sicuramente anche voi non crederete a tutto ciò... Vi chiedo c'è qualche visita da effettuare per scoprire tutto ciò??
Fine mese ho una TAC CAVERNOSA può dimostrare il mio problema dei muscoli ischio cavernosi?? Oppure potrei fare qualche altra visita?
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

vedo che sull'argomento ci ha già ripetutamente scritto; ora segua l'indicazione diagnostica ricevuta anche se l'ipotesi della patologia, da lei sospettata, sembra più unica che rara.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 305XXX

Grazie mille Dottore Beretta per la sua immediata risposta,si già avevo espresso in passato questa mia situazione,infatti ora era solo per sapere se facendo la Tac cavernosa era possibile vedere anche la zona ischio pubica,si vedrebbe giusto??
Poi Dottore le vorrei porre una domanda se non si tratta quello che dico io,quindi non esisterebbe da come dice lei un possibile deficit della contrazione muscolare ischio cavernosa che non mi porta ad avere un erezione rigida,ma dolorosa è con eiaculazione precoce,cosa può trattarsi??
Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da questa postazione può risultare una domanda da un milione di dollari!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 305XXX

Ha ragione dottore Beretta,allora le chiedo facendo una TAC cavernosa si può risalire a un possibile deficit del ischio e bulbo cavernoso oppure sono indicate è mi consiglia altri approfondimenti??
Grazie sempre per la sua' disponibilità

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se indicata, faccia ora questa TAC e poi si potrà forse prendere in considerazioni altre possibili ed eventuali indagini, da studiare sul campo sempre con il suo andrologo di fiducia se confermata e presente questa, più unica che rara, problematica clinica.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 305XXX

Buonasera Dottore il 29/5 ho la TAC da effettuare
Ma è molto dolorosa? So' che devono iniettare il farmaco nel pene...sono un po' teso

[#7] dopo  
Utente 305XXX

Buongiorno d'accordo con i dottori ho effettuato EMG della zona Bulbo cavernoso

La risposta:
A destra: assenza di denevarzione in atto:tracciato povero allo sforzo massimo con ridotta durata della capacità contrattile, aumentata percentuale di PUM di dimensioni aumentate;
A sinistra:essenza di denervazione in atto: tracciato povero allo sforzo massimo con ridotta capacità contrattile,PUM di normali morfologia ed ampiezza

SACRAL LATENCY TEST
Per stimolazione del nervo dorsale del pene e registrazione ad ago dal muscolo bulbo cavernoso si evidenzia:
A destra risposta R1 e R2 ripetibili ma di latenze ai limiti alti della norma
A sinistra risposte R1 ed R2 ripetibili ma di latenze aumentate

Conclusioni: nel complesso i dati del presente esame evidenziano una discreta sofferenza delle fibre nervose periferiche del presso sacrale,con maggiore espressione a sinistra
Utile completamento d'indagine con SEPs del nervo pudendo

4-5 giorni dopo ho effettuato questo esame SEPs del pudendo
Ma era tutto nella norma

Ora devo aspettare che l'andralogo rientri dall'estero altri 10 giorni..il dolore è forte e non so che prendere per calmarli..
Le risposte parlano purtroppo..
Non so più cosa fare
Qualcuno mi può suggerire qualcosa grazie mille

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

da questa postazione, non potendo avere a disposizione il suo intero quadro clinico e senza una valutazione clinica diretta, non possiamo darle purtroppo alcuna indicazione terapeutica mirata; si legga o rilegga anche le linee guida del nostro sito

Ancora un cordiale saluto
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com