Utente 495XXX
Buonasera sono un ragazzo di 25 anni. Da quando ho iniziato da adolescente la pratica della masturbazione mi è capitato in episodi sporadici di trovare nel
Liquido seminale un grumo, tra il giallastro e il rosso, come fosse un pezzettino “colloso”. Durante l’ Eiaculazione sento in anticipo quando si presenta questo episodio perché sento come un fastidio dentro il pene. Solitamente si verifica dopo un astinenza di due tre giorni , quando invece è regolare non si presenta. Ho avuto anche episodi di emospermia ma il medico mi ha tranquillizzato dicendo che può essere anche dato da una cattiva pratica di masturbazione o capillari che si infiammano. Ora sto prendendo Avenum 500 due volte al di .
Concludo dicendo che questi episodi si verificano solo con masturbazione e non con rapporto

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

segua le indicazioni ricevute, i grumi nel liquido seminale generalmente sono legati a questo complesso processo fisiologico: entro 5 minuti dall’eiaculazione lo sperma umano coagula per assumere l’aspetto di una gelatina semisolida (questo processo che serve a “fermare” il liquido seminale e gli spermatozoi a livello vaginale è dovuto alle varie “sostanze” contenute nelle secrezioni di origine dalle vescicole seminali); entro 5-20 minuti poi il tutto si trasforma in un liquido viscoso per un processo di liquefazione che invece è legato soprattutto alle “sostanze” contenute nella frazione dell’eiaculato che proviene dalla prostata e dalle ghiandole del Cowper.

Se ci sono problemi in queste tappe della liquefazione si possono presentare dei "grumi"; in questi casi comunque si consiglia sempre di svolgere una regolare attività sessuale.

Senta ora il suo andrologo di riferimento e si ricordi comunque che sempre la visita medica in diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 495XXX

Grazie per la celere risposta, per quanto tempo mi consiglia l’uso di Avenum? So che devo assumerne due al giorno ma non so se una scatola sia sufficiente

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questa è una informazione specifica e mirata da chiedere sempre e solo al suo medico di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com