Utente 499XXX
Buonasera, sono un ragazzo/uomo di 30 anni.
PREMESSA: di recente sto affrontando una cura antibiotica prendendo due pasticche al giorni di Giasion e un integratore (Resvis Forte) per combattere un'infezione batterica alla gola, presumibilmente streptococco, oltre che una Tachipirina 500 al giorno per moderare il dolore nella bocca.

Da ieri, mentre sono ancora alle prese con la cura antibiotica, ho iniziato a soffrire per un fastidio doloroso sia all'altezza dell'inguine sinistro (credo all'altezza del colon) sia sul testicolo sinistro. Un dolore che diventa discretamente forte quando tocco lo scroto, che mi sembra leggermente più gonfio di quello destro. Per il resto non presento però sintomi preoccupanti: minzione regolare, nessuna presenza di sangue o dolore nell'urinare e nella masturbazione. C'è da dire che nelle ultime settimane proprio per via della suddetta infezione e placche alla gola non ho svolto alcuna attività motoria (l'ultima corsa risale a giovedì 21 luglio) ne' sessuale. Lunedì mi recherò dal mio medico di base, ma per ora sono piuttosto preoccupato visto che quella testicolare è una zona piuttosto delicata e non ho mai sofferto di tali fastidi o dolori.

Grazie per gli eventuali pareri KK

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

senza drammi ma bene far valutare in diretta il nuovo problema, da lei riferito.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 499XXX

Grazie dottore, ricorrerò il prima possibile ad una visita dal vivo visto che ahimè il dolore persiste.

Ma in relazione alle poche indicazioni che ho scritto, mi sa dare un iniziale parere teorico, giusto per farmi un'idea in attesa del contatto diretto col mio medico?

Grazie ancora KK

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Si può forse pensare ad un problema infiammatorio del testicolo sinistro ma le ripeto qui ci si ferma, senza poter fare una valutazione clinica diretta.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 499XXX

Grazie della disponibilità dottore, buona giornata

[#5] dopo  
Utente 499XXX

Buongiorno dottori, in relazione al dolore inguinale e testicolare che avevo segnalato giorni addietro, oggi ho effettuato una ecografia testicolare che ha evidenziato tale referto:

"Didimi in sede di forma ecostruttura e profili regolari, sinistro lievemente ipotrofico.
Nulla di ecograficamente apprezzabile a carico dell'epididimo sinistro, nella coda del destro presenti due scrotoliti di mm.4.9 e mm.4, funicolo dx ispessito.
Plesso pampiniforme: presenza di evidenti dilatazioni bilateralmente e maggiormente a sinistra come per varicocele di grado medio-alto. Non segni di idrocele bilateralmente. Non si osservano immagini da lesioni focali."

Da una primissima diagnosi del radiologo mi è stato detto si tratti di varicocele su entrambi i testicoli e dunque del bisogno di un intervento. Mi piacerebbe però conoscere anche il vostro parere. Grazie e buona giornata.

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

indicazioni che si potrebbe condividere ma ora bene sentire o risentire in diretta il suo urologo di fiducia.

Nel frattempo, se desidera avere poi informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com