Utente 463XXX
Rieccomi di nuovo dopo qualche tempo. In riferim. ad una passata discussione , oramai chiusa (per il tempo scaduto) =
Erezioni Notturne Fastidiose.....o strano priapismo.. =
https://www.medicitalia.it/consulti/andrologia/632601-ancora-strano-priapismo.html

Il mese scorso mi sono presentato ad una visita Urologica con esami recenti Ematochimici e PSA .
Tutto nella norma, pure l’Urologo non mi ha saputo dare spiegazioni differenti, o piu' precise delle Vs , perche' appunto non e' facile capire da dove venga il problema. Mi ha spiegato esattamente con le vostre parole che e' normale, che non ci sono problemi in quanto non sono erezioni dolorose, e di non preoccuparmi perche' appunto sarebbe un segnale di buona salute.
Mi ha domandato la durata queste erezioni ....( inteso se durano 5 o 40 minuti ciascuna x esempio ) Ehhh difficile sapere questo dico io!
E' esattamente quello che mi chiedo e che ovviamente non riesco a stabilire, mi pare durino anche 20 30 minuti.....non saprei ....questo lo posso soltanto supporre perche' l'erezione mi SVEGLIA ! Ecco il problema! Non e' il dolore o fastidio inteso come “ fastidio fisico a disturbarmi “ , ma il fastidio di doversi alzare e dire STOP al SONNO !
In pratica , il mio sonno si e' ridotto a circa 6 ore, perche' dopo tale tempo sopraggiungono 2 3 erezioni che mi dicono : "Sveglia " !!!!! Chiedo scusa e ringrazio ancora il Gent.mo Dott Carlo Maretti ed il Dott. Giovanni Beretta che mi hanno gia’ risposto nelle passate discussioni, ma credetemi…..sono di nuovo ad un punto fermo ……” si dorme malissimo” …..

Segue Ref. visista Urologica
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Anamnesi

Il paziente riferisce frequenti erezioni notturne non dolorose. Non sa quantificare la durata di tali erezioni ma al risveglio rapida detumescenza. Riferisce inoltre pollachiuria ma mitto valido. Mai ematuria, non stranguria. Esami ematochimici: Leucociti 8.4 nl, Hb 16.1 g/dl, PLT 253 nl, Ferritina 400 (valore noto), Glicemia 83 mg/dl, Creatininemia 0.87 mg/dl, PSA 1.01 mg/ml, TSH 2.81. Esame urine nulla di significativo.

Esame Obiefflvo:

(controllo prostatico via rettale )
ERD: prostata x 1 priva di aree sospette. Asta peniena regolare, non placche. Didimi nella norma .
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Qualche farmaco in aiuto…..non so’ piu’ cosa pensare… Saluti Grazie!

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

situazione la sua che apparentemente, da quello che ci scrive, non dovrebbe destare problemi o preoccupazioni particolari se non il fatto che lei ha ridotto le ore di sonno.

Che frequenza ha la sua attività sessuale?

Quanti rapporti od eiaculazioni ha in una settimana?

Detto questo bene ricontattare il suo andrologo di fiducia e si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 463XXX

Intanto Grazie Dott. Beretta per la sua celere risposta!
Prima della visita Urologica sono passato dal Medico di Famiglia il quale mi prescrisse lui stesso la visita. Sono piu' di 10 anni che non ho piu' rapporti sessuali , dopo la separazione dalla mia compagna. Eiaculazioni 4 o 5 a settimana per frequenti masturbazioni. Desiderio sessuale/ eccitazz. ed eiaculazioni sempre " al top"....ma resta difficile incontrare rapporti sessuali "dal vivo " ...dovuti probabilmente al mio carattere poco elastico in fatto di compromessi....Sempre presente comunque il desiderio principale quello di riprendere una attivita' sessuale reale ovviamente !!!!
Ho notato che durante i risvegli , se riesco a riaddormentarmi a pancia in alto si attiva una rapida detumescenza e l'erezione non si ripresenta, ma dormendo sui fianchi il problema sussiste.
Nelle prime 4 5 ore di sonno tutto ok.
Che mi dice Dottore ? Grazie Mille Saluti!

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le dico che il primo passo per risolvere il suo problema è quello di avere o meglio riprendere una vita sessuale tranquilla ma regolare.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 463XXX

La Ringrazio Tanto !!! Saluti.

ps : le faro' sapere in futuro ....sia per me, per Lei, e per aiuto a tutti gli utenti.

[#5]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#6] dopo  
Utente 463XXX

Rieccomi di nuovo dopo qualche tempo. Purtroppo (dico purtroppo ..) l'attivita' sessuale non e' ancora cominciata.....ultimamente il problema non si e' attenuato, anzi, sono ancor piu' frequenti i risvegli. Mi devo preoccupare ??? Il riposo e' parecchio compromesso dalle erezioni notturne,ancor tali e quali a come sopracitato. Qualche farmaco per " poter alleviare " il disturbo?
Saluti grazie.

[#7] dopo  
Utente 463XXX

Documentandomi meglio or ora da un sito americano online, apprendo che " gli uomini normali hanno da tre a cinque erezioni per notte, ciascuna della durata di circa 20 minuti. " ....bhe allora potrebbe rientrare nella norma....io pensavo ad un massimo di 4 5 minuti ciascuna. Aggiungo al tutto anche una mia " direi pessima qualita' del sonno " frequenti risvegli (anche senza Erez.), sonno leggero, alterato ...ecc ecc ..
Ho modificato il testo varie volte perche' non riesco ad esprimermi: Mi pare che le erezioni non siano appunto di 4 o 5 minuti ma ben piu' lunghe, e forse questo contribuisce a svegliarmi. Ecco tutto.

[#8]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Tranquillo e senta o risenta ora il suo andrologo di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#9] dopo  
Utente 463XXX

In effetti dovrei effettuare come da Ricetta prescritta dall'Urologo "Esami Ematochimici" (senza fretta e al solo sopo precauz. ) ESTRADIOLO / TESTOSTERONE / LUTEOTROPINA / PROLATTINA / FOLLITROPINA.
Non ricordo se l'indicazione per questo esame fossero per un Controllo Vescica o appunto per le Erezioni? Grazie .

[#10]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quasi sicuramente per il suo problema erettivo.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Utente 463XXX

Grazie Mille Dottore! Al piu' presto faro' gli esami. Saluti.
Le faro' sapere.

[#12]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#13] dopo  
Utente 463XXX

Dottore rieccomi con esame fatto e risultati :

LH-Ormone Luteotropo 2,2

FSH-Follitropina 1,7

E2 17 beta Estradiolo 31,0

PRL-Prolattina 6

TESTT-Testosterone totale 6,8

Sembra nella norma....?

Ho fatto in dicembre una ecografia addome completo: tutto nella norma ( solo meteorismo) .

Verrebbe cosi' riconfermata l'ipotesi sospetta "psicogena o psicologica" ?

Saluti Grazie.

[#14]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#15] dopo  
Utente 463XXX

Molte Grazie !

[#16] dopo  
Utente 463XXX

Rieccomi di nuovo perche' il problema persiste , sempre nello stesso modo....Visite Andrologiche , visite c/o medico di famiglia ma nulla...risposte vane , tutto possibile, niente cure , niente farmaci, sembra secondo i Medici un problema " normale " e non sembra ci sia una cura . Ma questo non mi basta , perche' il sonno e' compromesso e non poco , ed al risveglio sono molto stanco. Non so' piu' cosa fare !!!!! Non ne posso piu' !

Saluti grazie.

[#17]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Che dice il suo psicologo di riferimento?
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#18] dopo  
Utente 463XXX

Grazie Dottore per aver risposto. Non ho contattato nessun Psicologo o Psichiatra al momento, anche perche' non ho ottenuto nessuna indicazione dai Medici citati nella mia ultima replica.....ho chiesto se fosse il caso di intraprendere quella " strada" ma non ho ottenuto risposte chiare...se non della serie " mahh veda lei se ritiene il caso"....ecco perche' ho concluso con " non ne posso piu' "

[#19]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se dubbi eventualmente li ricontatti per avere una più precisa indicazione clinica.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#20] dopo  
Utente 463XXX

Va bene Dott. Grazie. Una domanda : Non ci sarebbero farmaci per eventualmente " ridurre il problema " anche in via temporanea?

[#21]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sono diversi in funzione della precisa diagnosi e della sua particolare situazione clinica attuale, cosa che si può fare sempre dopo un’attenta e precisa valutazione diretta.

Per questo sempre bene risentire in diretta il proprio specialista di riferimento.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#22] dopo  
Utente 463XXX

Ok Grazie 1000. Saluti