Utente 467XXX
Salve
Volevo porvi una domanda, ho subito un intervento di ernia inguinale e dopo 3 mesi e mezzo avverto ancora fastidi nella zona dove il chirurgo ha fissato la rete contenitiva, li avverto sia a riposo che quando il pene è in erezione, spesso però per alleviare il dolore vado a spingere con le dita quella parte facendo pressione nell’incavo che si forma fra la base del pene e l’attacco dell’inguine perché così facendo sento un po’ di sollievo, il chirurgo che mi ha operato ha detto che sentire questi fastidi dopo tre mesi è normale perché in quella zona ha parlato di tubercolo c’e un chiodino che essendo un corpo esterno deve essere ancora assorbito dal mio corpo.
La mia domanda è la seguente posto che so essere sbagliato andare a sollecitare la parte dolorante rischio cmq di creare qualche danno al pene oppure alla cicatrizzazione della rete oppure no? Essendo proprio appena sopra la radice del pene ho paura di creare danni ai corpi cavernosi...
spero in una vostra risposta
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non si pasticci e segua attentamente tutte le indicazioni datele dal suo chirurgo di riferimento.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com