Utente 508XXX
Gentili Dottori,

Vorrei sottoporre alla vostra cortese attenzione un problema.

Sono Un ragazzo di 28 anni, alto 186 cm e peso 84 Kg.

Quasi due anni e mezzo fa ho avuto difficoltà erettive, nel senso di avere l'erezione e mantenerla per un rapporto sessuale soddisfacente, collegata ad un dolore al perineo.

Subito sono andato da un Andrologo per fare un controllo e visitandomi mi ha confermato che non ci sono problemi organici e il tutto è collegato ad una stress del momento che passerà.

Ho fatto passare del tempo e ora mi trovo ancora con lo stesso problema, mi sono fatto visitare di nuovo da un Andrologo, che mi ha chiesto un'analisi del sangue e mi ha riconfermato l'ipotesi che il problema è causato da fattori psicologici e non organici, in tutto questo tempo i problemi, sia di erezione che di dolore al perineo persistono, L'andrologo nell'ultima visita mi ha prescritto cialis 5 mg per 1 volta al giorno per i primi 3 mesi e 1 volta a giorni alterni per i 2 mesi dopo come terapia Riabilitativa per sbloccarmi visto che è sicuramente subentrata anche una componente stresso-gena non indifferente.

Lo sto prendendo quasi da 1 mese ma non ha migliorato il problema erettivo, nel senso che non sono ritornate le erezioni spontanee e ho ancora difficoltà a mantenere un erezione solida per tutta la durata del rapporto sessuale, e il dolore al perineo persiste....


Il dolore al perineo si presenta come segue :

• Sensazione di sollievo, coi nervi scarichi Dopo L’eiaculazione
• Starnutire o tossire : sento come se ci fosse pressione o come se i nervi dove mi fa male tirassero
• Avere la sensazione di avere qualcosa in mezzo alle gambe
• Sento ogni tanto la tensione sulle natiche
• Durante l’erezione sento la sensazione di nervi tesi nel perineo
• Sentire un nodo all'inizio delle fase di erezione
• Il dolore si aggrava da seduta ed è più lieve quando sono in piedi


Il mio medico di base a questo punto mi ha prescritto di andare da un Osteopata (Che dovrò vedere domani) per capire meglio l'entità del dolore al perineo e se esiste qualche collegamento tra questo e il mio problema erettivo.

Parlando con il mio medico di base sono ricordato che un 3 anni fa, un po di mesi prima che questo problema venga fuori, sono scivolato sul ghiaccio cadendo in modo violento sulle natiche.


Ora le mie domande sono queste :

1) Come mai il cialis 5 mg non ha fatto l'effetto desiderato ?
2) Potrebbe esserci un collegamento tra il dolore al perineo e la disfunzione erettile che sto affrontando ?
3) sento spesso come se ci fosse qualche nervo schiacciato o intrappolato nel perineo, potrebbe essere questa la causa del mio problema erettivo ?

Dopo tutte queste visite sono un po confuso e non so più come muovermi per risolvere il problema, cosa mi consigliate di fare ?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Perché se il problema è psicologico non va da psicologo? I farmaci servono pochino in questi casi
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 508XXX

Gent.mo Dott. Cavallini,

Grazie per la sua veloce risposta, in realtà ho preso un appuntamento da un psicologo e ci dovrei andare Martedì,

Mi preoccupava però il dolore al perineo che persiste..lo stress e il disagio psicologico può essere la causa anche di questo ?

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Tutto è possibile, ma bisogna sapere le cose con certezza
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 508XXX

Mi può spiegare meglio ?

[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
che il dolore potrebbe, ma solo potrebbe essere una causa.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#6] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

a proposito di Psicologi...
Per una diagnosi può andare bene lo Psicologo,
ma per una eventuale psicoterapia
Le raccomando di verificare che sia anche Psicoterapeuta. Solo in questo caso è autorizzato a curare,
perchè le sue competenze in merito sono riconosciute ufficialmente dal nostro Ordine Professionale.
Se poi fosse anche perfezionato in sessuologia... ancora meglio.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfez. in Sessuologia Clinica, Psicologa europea, Rovereto (TN)
www.webalice.it/centrodipsicologia