Utente 509XXX
Buonasera,
Scrivo perché in seguito a visita mi è stato diagnosticato un varicocele di 2° grado tramite ecocolordoppler e un’ipertrofia prostatica. In seguito ad esami clinici non sono risultate infezioni ma un Oligoastenoteratozoospermia motivo per cui sono stato operato con legatura delle vene spermatiche. A distanza di un mese, però, continuo ad avere dolori al perineo, difficoltà (minore rispetto a prima) ad urinare e bruciore(a volte e di minore intensità) dopo il coito. Continuando a prendere Permixon, vi chiedo, che strada possa intraprendere e se ci siano correlazioni tra varicocele e prostata (considerando che sto percependo lievi miglioramenti nel post operazione).

Distinti Saluti

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,un rapporto diretto tra varicocele ed affezioni della prostata,non c'é.Va considerato,però,che il varicocele é una patologia delle vene del plesso pampiniforme ed,in presenza di uno stato infiammatorio prostatico,anche le vene del plesso peri prostatico,possono,a loro volta,infiammarsi.Per il resto,continui a seguire i consigli dello specialista di riferimento.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 509XXX

Non c’e probabilità, quindi, che a distanza di tempo dall’operazione ci sia un miglioramento della situazione della prostata? Essendo tutti gli esami clinici (riguardanti infezioni batteriche) negativi ha qualche strada da consigliarmi?

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ribadisco come non vi sia un legame tra le due patologie.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it