Utente 515XXX
Buonasera, vorrei chiedere un consulto. Io ed il mio compagno abbiamo sempre avuto una vita sessuale molto attiva. Di recente gli è stata diagnosticata la Clamidia, entrambi non abbiamo rapporti extraconiugali, però di recente, poco prima l'esordio del contagio, abbiamo frequentato qualche locale hard, con annessa piscina e centro benessere. Locali facoltosi e controllati, dove però viene praticato il sesso libero e lo scambio di coppia. Pur avendo usato sempre il preservativo, è possibile che questo contagio possa essere avvenuto tramite sesso orale o magari in acqua? O eventualmente stando a seduti a bordo piscina, o su in divanetto su cui vi si erano precedentemente poggiati genitali infetti? Ed ancora, utilizzando accappatoi o asciugamani non sterilizzati a dovere dai gestori del locale?
Vi ringraziamo per l'aiuto, ma i nostri medici, sono sempre molto vaghi e per noi l'argomento è molto delicato.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
cara lettrice

chi "gioca" con il fuoco deve mettere nel possibile di scottarsi o bruciarsi.
fate, tutti due, gli specifici tamponi vaginali e uretrali, e colture con antibiogramma e seguite le opportune terapie.
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org