Utente 514XXX
Gentili dottori,

da circa due anni soffro da un costante arrossamento concentrato su tutta la zona inferiore del glande. Non posso parlare di chiazza definita, ma più di un rossore diffuso e molto carico, con pelle che allo sguardo sembra umida e "viva".
Mi sono rivolto a più medici, e sono stato curato prima per una possibile intolleranza alimentare, poi per una candida e quindi per una balanite causata da allergie ai tessuti.
Ho completamente modificato le modalità con cui mi prendo cura della mia igiene, ho acquistato intimo dei materiali consigliati, ho applicato creme antibiotiche e non. Nessuna delle cure proposte ha agito in modo significativo sul problema, che continua a causarmi diversi disagi in quanto, oltre all'arrossamento, provo spesso fastidi, dolori, prurito...
La situazione sta diventando per me molto difficile, soprattutto a livello psicologico: dall'inizio del problema evito qualsiasi tipo di rapporto, per la vergogna e perché ho timori che la cosa possa essere contagioso, passo il mio tempo alla ricerca di qualche specialista che possa aiutarmi a trovare una risposta: è un problema curabile? esiste un modo per individuarne una causa?
L'ultima visita dal mio urologo/andrologo, nonostante la mia richiesta di un controllo approfondito, si è risolta in un "è solo un momento di particolare intensità dell'istituzione, passerà..".
Mi sento preso per paranoico, ma il problema è palese e visibile e non so quale strada intercorrere.

Ho letto molti post a riguardo e so che quello della balanite è un problema forse non gravissimo ma di non facile definizione a livello di cause. C'è uno specifico esame che possa aiutarmi a trovare una soluzione?

Vi ringrazio in anticipo e vi auguro una buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Marco Fasbender Jacobitti

24% attività
20% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
SANT'ANTIMO (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
purtroppo per il suo problema non esistono esami specifici. La visita e l'ispezione dei genitali rappresentano il momento fondamentale per capire la natura della balanite e quindi la migliore terapia indicata. Ovviamente non si può escludere a priori che non si tratti di un'infezione che si può trasmettere per via sessuale. Quello che le posso dire con certezza è che non c'entrano nulla le intolleranze alimentari. Visto che non riferisce sintomi urinari (ad esempio bruciore o dolore alla minzione) o eiaculatori, Le consiglio di rivolgersi ad un dermatologo.
Marco Fasbender Jacobitti, MD
www.andromed.it