Utente 539XXX
Buona sera, mi chiamo Massimo. Due mesi fa ho subito l'asportazione della prostata per adenocarcinoma prostatico maligno. In seguito all'operazione ho perso, spero temporaneamente, la capacità di avere erezioni e la possibilità definitiva di eiaculare, ma ho risolto quasi subito il problema dell'incontinenza. Premetto che sono omosessuale. Al momento vivo una sorta di astinenza sessuale, vuoi per lo stress psicologico degli ultimi mesi, vuoi per i postumi dell'intervento. Fra un paio di settimane comincerò un ciclo di 30 sedute di radioterapia alle quali verrà aggiunta una cura a base di ormoni. Sperando di poter ritrovare una normalità psicofisica al più presto, vorrei poter tornare anche ad avere il piacere di un rapporto sessuale con il mio partner. Prima dell'intervento ho sempre avuto rapporti come soggetto passivo ( o ricevente ). Dopo l'intervento, come già detto, sono entrato in un periodo di "castità". Vorrei sapere se in futuro potrò tornare ad avere rapporti sessuali, anche anali, e se ci sono particolari attenzioni da prendere o controindicazioni. Inoltre, in relazione alle terapie che dovrò cominciare a breve, ci sono controindicazioni, durante il periodo di trattamento, ai rapporti sessuali ? Se si, per quanto tempo ancora dovrei rimanere in astinenza ? Chiedo scusa per le domande insistenti riguardo la sessualità, ma credo che un eventuale ritorno alle mie abitudini sessuali potrebbe aiutarmi a superare più serenamente questo periodo buio. Vi ringrazio per le eventuali risposte e vi porgo i miei saluti.
Massimo

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASSINO (FR)
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
CATANZARO (CZ)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
non ci sono particolari differneze rispetto a prima , tenga solo presente però che dopo la radioterapia si può instaurare una forma di proctite per tanto il rapporto potrebbe essere più doloroso
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#2] dopo  
Utente 539XXX

Gentilissimo dott. Giuseppe. La ringrazio per la celerità nell'aver risposto alle mie domande. La proctite da lei citata, si risolverà nel tempo? Grazie comunque per la risposta, che mi ha acceso un lume di serenità per il futuro prossimo. Cordialmente vi saluto.