Utente 566XXX
8 giorni fa durante un rapporto di masturbazione molto intenso (3 volte con la mia partner di fila senza pause) qualche ora dopo la fine del rapporto mi sono accorto che il pene era gonfiato ed era spuntato un ematoma sulla parte esterna destra. Preoccupato mi sono recato al pronto soccorso (non ho avertito mai dolore da martedì fino ad ora e continuo a non avvertire nessun dolore) dove mi hanno visitato e mi hanno mandato a casa dicendomi di eseguire una visita urologica. Sul foglio parlano di lieve ematoma penineo no fimosi no sangue nessuna escrezione. Dopo aver fatto la visita urologica il medico mi ha lasciato andare senza nessuna terapia se non l'astinenza e un po' di ghiaccio. Ho avuto e ho continuato ad avere erezioni normalmente e dopo un paio di giorni il lieve ematoma (era lievemente viola superficialmente) si è riassorbito del tutto e non ho né dolori durante l'erezione né alcun tipo di disturbo in generale al pene (il fatto di avere meno erezioni lo collego alla paura, sono molto ansioso e soffro di attacchi di panico quindi capisco che è un problema mentale). Quello che volevo chiedere, l'astinenza per quanto tempo devo rispettarla, sabato avrei un incontro e vorrei sapere se era già possibile avere un rapporto sessuale ovviamente molto meno animato e con attenzione dato che non ci sono ematomi né rigonfiamenti né dolori né palline, insomma a parte l'avere poche meno erezioni rispetto a prima è tutto normale. È possibile avere questo rapporto sabato e soprattutto poso evitare di stare in ansia dato che non ho più alcun tipo di sintomo? Purtroppo per un errore di battitura non si legge il periodo di astinenza ma essendo successo lunedì scorso sono all'incirca 15 giorni e comunque è tutto in condizioni normali a parte le erezioni. Non c'è stato alcun piegamento del membro e soprattutto nessun rumore dato che sono comunque riuscito a venire continuando ad avere l'erezione per tutta la durata del rapporto. Grazie in anticipo per la risposta, nel frattempo il mio farmacista mi ha consigliato di mettere oltre al ghiaccio e Oki la essaven 3 volte al giorno

[#1]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
NAPOLI (NA)
BENEVENTO (BN)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se due medici si sono espressi in senso favorevole,non credo né che sia il caso di seguire i dettami forniti dal farmacista,che non l'ha visitata,nè di preoccuparsi.
Tranquillo.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 566XXX

Quindi, se è tutto apposto posso avere questo rapporto sabato stando ovviamente super attento e in caso di dolori fermarmi subito, grazie mille per la disponibilità e scusi per il disturbo. Domanda numero 2 Inoltre ho notato che da flaccido sembra essere più corto( negli ultimi 2 giorni questo)(dopo aver ascoltato il farmacista... E aver messo la crema)(probabilmente per il freddo che in questi giorni sto molto soffrendo) ma mi sto facendo molti problemi perché come le dicevo sono molto ansioso.

[#3] dopo  
Utente 566XXX

Inoltre sono presenti delle vene gonfie proprio sotto il punto dove ci era l'ematoma

[#4]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
NAPOLI (NA)
BENEVENTO (BN)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006