Problemi riguardanti disfunzione erettile

Salve a tutti! Ho 28 anni.


E' da circa 10 giorni che ho notato dei strani cambiamenti.

Sembra che, da tutti questi giorni, io non riesca piu' ad avere erezioni spontanee (o comunque stimolazione sessuale) davanti a qualsiasi stimolo sessuale come sempre successo in passato, ma che riesco ad averle soltanto effettuando un'attività masturbatoria oppure in determinati momenti della giornata ma non davanti a un qualcosa di stimolante sessualmente! Anzi noto che davanti questi stimoli, avverto delle fastiose palpitazioni, e spesso mi sale un fastidioso mal di testa (che avverto quasi ogni giornalmente), avverto dei leggeri colpetti in varie parti del petto, e spesso dei formicolii nelle parti intime (come fosse del sangue che scorre) e rispetto a come è stato da sempre fino ad 10 giorni, nessuna erezione, neanche minima.
Sembra come se la stimolazione sessuale scatenasse tutti questi fenomeni invece dell’erezione e/o della stimolazione delle parti intime.
La cosa incomprensibile è questo cambiamento improvviso rispetto al passato, mai sperimentato.
Sono 10 giorni già che vivo con questa situazione, completamente nuova e vorrei capire come dovrei comportarmi.
Ho letto spesso che casi un po' analoghi sono stati considerati legati all'ansia, ma se anche questo è il caso, dato che non è proprio cambiato quasi nulla rispetto al passato, vorrei sapere in caso anche: "ansia" da cosa nello specifico?

A cosa può essere dovuto tutto ciò?
Crediate che questi sintomi possano passare da soli fra un paio di giorni o cambiando stile di vita?
Come dovrei comportarmi?

Le palpitazioni (che in passato avevo sempre avuto a seguito di eccessiva stimolazione sessuale), magari causate da stress o stimolazione eccessiva, che ho avuto fino a 10 giorni fa, potrebbero provocare disfunzione erettile? E quindi potrebbe anche bastare sicuramente passare un periodo abbastanza lungo lontano da stimolazioni che aumentino il battito cardiaco per risolvere?

Grazie.
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,8k 1,2k 1k
Gentile lettore,

non faccia inutili autodiagnosi anche se lo stress può sempre giocare brutti tiri e non si autoprescriva improbabili indicazioni terapeutiche; bisogna ora consultare in diretta un bravo ed esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste problematiche sessuali, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gli articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agli indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-quando-l-erezione-e-difficile-o-non-c-e-che-cosa-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-nel-trattamento-della-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Altri suggerimenti infine li può trovare anche sul mio storico libro: Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie , Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio