Risultati spermiogramma

Buonasera Dottori,

due settimane fa mi sono sottoposto ad uno spermiogramma.
La Dottoressa nel comunicarmi i risultati ha detto di non preoccuparmi, e comunque mi ha consigliato una visita andrologica, che faro presso lo stesso centro di fertilità dove ho fatto lo spermiogramma.
In particolare per la prossima visita andrologica mi è stato prelevato un campione di sangue per analisi ormonale, e farò un ecografia testicolare.


Premetto che sono un fumatore: 15 sigarette al giorno, colesterolo alto curato con statina 10 mg da 6 mesi.
Ho perso 13 kg negli ultimi 7 mesi.


Espongo i risultati dello spermiogramma:

colore: bianco grigiastro;
Aspetto: opalescente;
Odore: sui generis;
Viscosità Normale

Fluidificazione: completa;
Quantità: 3ml
Ph: 7, 7

assenti: agglutinazione e pseudoagglutinazioni; cellule germinali, cellule di sfaldamento, eritrociti, cristalli, batteri, corpuscoli prostatici, altre,
Leucociti pochi

Spermatozoi/ml: 34 milioni,
Numero spermatozoi eiaculato: 102 milioni

Motilità:
30% movimenti progressivi rettilinei e veloci;
30% movimenti progressivi rettilinei stentati;
13% movimenti non progressivi
27 assenza di movimenti:

vitalità
dopo un ora 73%
dopo 2 ore 65%
dopo 3 ore 55%

Forme normali 53%
anormali: 47%

Secondo voi la situazione è critica?
Cosa devo aspettarmi dalla prossima visita andrologica.
In caso di varicocele, l'operazione è rischiosa?
dopo l'operazione si possono avere miglioramenti?
Se si, in quali parametri.
Smettere di fumare, o semplicemente ridurre (5 sigarette al giorno) può portare miglioramenti?


Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Gent.mo utente

se i parametri che ci indica sono corretti non vedo problematiche nè la necessità di eseguire una visita a meno che stia cercando figli da almeno 1 anno senza risultati.

Un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottore,

Al momento non cerco figli.
Ho fatto questa visita perché all'età di 34 anni mi sono reso conto di non essermi mai sottoposto a visita andrologica. Purtroppo noi uomini, al contrario delle donne, non abbia questa "cultura" verso il nostro apparato riproduttivo.

Quando la Dottoressa mi ha proposto anche la visita andrologica, oltre allo spermiogramma quindi ho subito accettato. Lei mi ha detto che sono fertile, e che comunque il parametro di mobilità progressiva rettilinea veloce, è inferiore al parametri di riferimento che sarebbe 40%.

Grazie di nuovo per la risposta, affronterò la visita andrologica con più serenità

Saluti
[#3]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
probabilmente la dott.ssa ha letto male infatti la motilità che serve ai fini della fecondazione secondo il WHO è quella progressiva che nel suo caso è del 60% (30% movimenti progressivi rettilinei e veloci; 30% movimenti progressivi rettilinei stentati).

Ancora cordialità

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,

ho avuto l'esito dell'analisi ormonale:

1,10 F.S.H.

3,18 TESTOSTERONE.

Purtroppo l'andrologo non mi ha commentato i risultati durante la visita, inoltre non mi ha fatto vedere i risultati, sono dovuto andare a ritirarli oggi.
Inoltre non ho fatto l'ecografia (che era in programma), perché l'andrologo non aveva i "ferri del mestiere".

Secondo Lei questi valori sono accettabili. Nel referto i range sono

F.S.H. 1,00 - 10,00
TESTOSTERONE 3,00 - 10,60

Grazie in anticipo per la risposta.
Un saluto
[#5]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
c'è qualcosa che non torna lei ci chiede chiarimenti sullo spermiogramma che le abbiamo dato e poi ci parla del suo andrologo e non si capisce cosa le abbia suggerito, poi ci parla di due dosaggi ormonali .......sia chiaro grazie

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,
grazie per la risposta, e chiedo scusa se non sono stato chiaro.
cerco di ricapitolare il tutto in poche righe.

Mi sono recato in una clinica specializzata per un controllo di routine sulla mia fertilità, ho quindi richiesto spermiogramma e spermacoltura.

Quando ho ritirato i risultati, la dottoressa che me li ha consegnati, mi ha consigliato anche una visita con andrologo presso la loro struttura, per fare: analisi ormonale, visita andrologica ed ecografia testicolare (mi ha detto che il parametro della motilità era migliorabile e che l'andrologo mi avrebbe detto come fare). Ho accettato di fare la visita, quindi il giorno del ritiro spermiogramma, mi è stato fatto un prelievo, e mi è stata prenotata una visita con l'andrologo della stessa struttura.

Il giorno della visita andrologica, l'andrologo mi dice che:
a) il mio spermiogramma è ok, anche il parametro della motilità, il quale è superiore al 40% in quanto va valutata la motilità complessiva (nel mio caso 30% + 30%);
b) dal punto di vista ormonale è tutto ok, in quanto ha letto l'analisi del campione di sangue prelevato il giorno che ho ritirato lo spermiogramma; (tuttavia non mi ha letto i risultati, non mi ha fatto vedere il referto, e non mi ha fornito spiegazioni circa i parametri utilizzati ed il loro significato - i parametri sono quelli indicati nel precedente commento);
c) visita andrologica "manuale" con anamnesi;
d) non ho fatto l'ecografia perché mi ha detto che il macchinario non era disponibile
La visita in tutto è durata circa 15 minuti.
Il giorno dopo, insoddisfatto della visita, ho richiesto di poter ritirare il mio fascicolo completo, inclusivo dell'analisi ormonale, in quanto ero già in possesso dell'analisi dello spermiogramma, ma avendo fatto il prelievo ematico successivamente, quindi non era presente il referto dell'analisi ormonale).
Sul referto ormonale, erano presenti i valori che ho indicato nel precedente commento. Quindi mi domandavo cosa significassero. Ripeto che l'andrologo mi ha detto che dal punto di vista ormonale sono nella norma, così come la qualità del mio sperma.
Volevo capire meglio il significato dei valori ormonali riscontrati, in quanto non essendo un medico, noto che i miei valori sono appena sopra la soglia minima riportata nel referto.
Grazie in anticipo.
Un saluto
[#7]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
non ritengo fare commenti su co0me è stato gestito, tuttavia nel suo caso gli esami ormonali servono per chiarire la funzionalità testicolare attraverso la funzionalità dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi ma quello che ci ha proposto insufficiente. Ripeta FSH,LH, Estradiolo, PRL e testosterone totale e poi ne riparliamo.

Un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore per la risposta,

procederò con gli esami da lei indicati, e aggiornerò il post.

Un saluto
[#9]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore,

posto i risultati delle analisi da lei indicatemi.

17 B ESTRADIOLO 9,0 pg/ml (VDR 5.0 - 77.0)
F.S.H. 1,25 mUI/ ml ( 1.0 - 10.0)
L.H. 4,56 mUI/ml ( 2.00 - 10.00)
TESTOSTERONE 5,37 ( 3.00 - 10.60)
PROLATTINA 8,47 ( 4.10 - 18.50)

Sarebbe gentile se volesse lasciare un commento sui risultati. Mi sembra che i valori siano in regola, anche se tutti verso il limite inferiore (questo è quello che noto con occhio non medico)

Grazie in anticipo.
Un saluto
[#10]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Queste analisi smentiscono quelle precedenti che comunque non erano complete mentre oggi si comprende il corretto equilibrio dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi.

Ancora cordialità

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#11]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,

grazie per la risposta.

Le analisi sono state fatte praticamente presso lo stesso laboratorio (solo che nel primo caso c'è stata l'intermediazione della clinica di fertilità che ha comunque spedito il campione allo stesso laboratorio analisi).

Il valore FSH in un mese è passato da 1,10 a 1,25;

mentre quello del testosterone è passato da 3,18 a 5,37.

E' possibile una differenza così marcata, in particolare per il testosterone nell'arco di un solo mese (prime analisi il 21/01, le seconde il 24/02)? A cosa può essere dovuta?

Alla fine quindi posso stare tranquillo da quello che capisco...

Mi consiglia comunque un visita andrologica per completare il controllo? Se si, cosa dovrei richiedere?

La ringrazio tantissimo per la sua disponibilità, purtroppo i medici che ho incontrato mi sono sembrati più orientati al profitto che al paziente.

La ringrazio nuovamente

Un saluto
[#12]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
le consiglio di tranquillizzarsi che dagli esami e dalla sua sintomatologia tutto va bene, il valore del testosterone ballerino potrebbe dipendere da un errore.

Ancora cordiali saluti

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio