Leucociti alti e fluidificazione incompleta

Salve,

Ho ricevuto da poco i risultati del mio ultimo spermiogramma.
Ultimamente sto soffrendo di erezioni notturne continue, quindi vado dall'urologo una volta a settimana.
Ho fatto ecografia dell'addome basso.
urinocoltura (negativa), spermiocoltura (negativa).
Sembra solo che la prostata sia leggermente ingrossata.
Ora, lo spermiogramma dice questo:

pH 8, 3
Fluidificazione dopo 60' Incompleta
Viscosità Aumentata
Volume 3, 2 mL (> 1, 5)
Numero degli spermatozoi/mL 675 Milioni/mL (> 15, 0)
Numero totale degli spermatozoi 2160 Milioni (> 39, 0)

Motilita' totale a 120' 80 % (> 40)
Motilità progressiva entro 120' 45 % (> 32)
Motilità non progressiva entro 120' 35 %
Immobili entro 120' 20 %

Forme tipiche 35 % (> 4)
Forme atipiche 65 %

Cellule epiteliali Alcune p. c. v.
Leucociti * 2 10^6/mL (<1)
Emazie 2-3 p. c. v.
Cellule spermatogeniche immature Alcune 10^6/mL
Zone di spermioagglutinazione Numerose

Quello che mi preoccupa sono le zone di spermioagglutinazione, i leucociti e la fluidificazione.
Secondo voi possono compromettere la fertilità?
4 mesi fa questi valori erano tutto apposto.
Grazie mille!
[#1]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9.6k 193 2
Gent.le utente

prostata leggermente ingrossata, fluidificazione, viscosità, emazie, leucociti e zone di spermioagglutinazione non rientrano nei parametri di normalità e farebbero sospettare una infiammazione/infezione da indagare attraverso una spermiocultura (ci dica quali germi sono stati ricercati) e un tampone uretrale.

Un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2]
Utente
Utente
Salve, grazie mille per la risposta. La coltura del liquido seminale che ho fatto dice solo "eseguito su terreni selettivi per la ricerca di germi comuni e miceti" ed è negativo. Adesso provvederò a fare il tampone uretrale. Ma secondo lei, finchè non normalizzo questi parametri, potrei avere problemi di fertilità nel breve termine? In questo periodo stiamo tentando di avere un bambino, ecco perchè chiedo. Grazie!
[#3]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9.6k 193 2
Gent.mo utente

Una infezione oltre a promuovere la possibilità di contagiare la partner, è in grado di ridurre il suo potenziale di fertilità e per questo va ricercata nel migliore dei modi, infatti la ricerca che è stata eseguita è incompleta, serve una valutazione anche dei germi intracellulari sia con la spermiocultura che con il tampone uretrale e la ricerca va eseguita con metodica PCR, quindi si confronti con lo specialista.

Ancora cordiali saluti

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it