Utente 111XXX
salve, dopo un periodo con dolori al torace il mio medico mi ha prescritto una scintigrafia con la seguente diagnosi; l'indagine miocardio scintigrafica eseguita dopo test da sforzo al cicloergometro, ha evidenziato discreta ipocaptazione in sede antero settale, modesta ipocaptazione in sede inferiore, infero settale e infero laterale, al controllo in condizioni basali eseguito in altra data il quadro appare sostanzialmente immodificato. acquisizione GATED ha evidenziato un ventricolo normodimensionato con frazione di eiezione ef 75%. non sembra rilevarsi significative alterazioni della cinetica parientale.. vorrei capire in parole a mè comprensibili visto che non sono un medico cosa sono tutte queste captazioni e cosa significa questa diagnosi della scintigrafia. grazie e cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Da cio che e' descritto lei dovrebbe avere avuto un infarto piuttosto esteso della parete inferiore ed anteriore.
MA lei ha presentato problemi cardiaci?

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 111XXX

Grazie per la risposta veloce e molto comprensibile. Si ho avuto dolore al torace durante un elettrocardiogramma di controllo con referto di blocco di branca destra e di conseguenza un ricovero di quattro giorni . Esami troponina alterati. Poi effettuato eco stress con risultato negativo e tac coronarica risultata negativa. Questo è quello che non capisco come mai sia eco stress e tac negativi e invece scintigrafia con questo esito. Mi può gentilmente spiegare come mai ? E adesso quali rischi posso avere ? Sono molto in ansia. Grazie e cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La scintigrafia miocardica descrive una cicatrice nel suo muscolo cardiaco, che data l'anamnesi che lei riporta (dolore con movimento enzimatico) depone per un pregresso infarto. NOn vi sarebbero ulteriori zone che dimostrino "ischemia" ; il fatto che la TC coronarica sia risultata negativa potrebbe indicare che l'infarto che lei ha presentato fosse legato ad una trombosi coronarica probabilmente risoltasi con le terapie che le sono state praticate.

La funzione ventricolare sinistra appare ottima e pertanto lei non dovrebbe avere problemi in futuro.
Ovviamente la riduzione degli eventuali fattori di rischio modificabili ed una terapia con aspirina e eventualmente con altri farmaci appare indispensabile.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 111XXX

Salve, e grazie per le risposte molto semplici . Mi ha fatto capire più lei con questo consulto che con i medici che ho parlato di persona fino ad ora. Comunque le dimissioni parlano di ima non q. Altri scrivono nstesi . Mi capirà che con tutte queste diagnosi uno fa un po di confusione non essendo medico . La cura che mi è stata data è : atenol 50 mg ramipril 10 mg cardioaspirina 100mg e atorvastatina 10 mg. E al bisogno carvasin 5 mg sotto la lingua. Lei concorda con questo tipo di cura ? Se dovessi rifare la scintigrafia anche tra qualche mese la risposta sarebbe uguale? Grazie e cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Si chiama infarto non q o NSTEMI
la terapia minore appropriata

Non ha senso rioeterenla scintigrafia a meno che non ci siamo variazioni del quadro clinico o Eco grafico
Sono sempre radiazioni

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 111XXX

Grazie mille . Un ultima curiosità. Visto che i dolori al torace con sudorazione gli ho avuti diverse volte sia prima del ricovero e anche dopo il ricovero queste situazioni sono tutte ischemie che ho avuto ? Grazie ancora di tutto.

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
E' molto verosimile che si trattassero di attacchi anginosi....

cordialita'


cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 111XXX

Grazie mille per la sua cortesia e per avermi spiegato in modo semplice e ben comprensibile quello che mi è successo. Grazie ancora. Cordiali saluti