Utente 219XXX
Buongiorno gentili Cardiologi
per una volta non scrivo per me ma per mio fratello, lui ha problemi col cuore, io no, io ne ho altri..
Non so neppure se qua è la sezione idonea o se avrei dovuto inserire in Gastroenterologia...vedremo.
La questione è così. Mio fratello, 64 anni, 1 anno fa per fibrillazione atriale gli fecero una prima cardioversione, è stato bene sino a circa una settimana fa poi ha avuto nuovamente episodi di fibrillazione, è stato 1 giorno in osservazione dietro il pronto soccorso poi lo hanno portato in cardiologia, ero lì con lui, gli hanno fatto una bella visita e poi ecogrammi ecg e cose varie insomma. Lo hanno mandato a casa, prende diversi farmaci tra cui questo Eliquis due compresse al giorno, il cardiologo poichè è un pò iperteso gli ha aggiunto Cardura. Mi parve strano questa volta che non gli abbiano parlato di qualche intervento oltre ai farmaci, mica potrà andare avanti con queste fibrilalzioni atriali; lui è sempre stato piuttosto timoroso al riguardo di interventi ma ora si sta convincendo e anche senza perdere troppo tempo, aggiungo, che forse sarà il caso di fare una ablazione. Cosa ne pensate?
Comunque, la domanda iniziale motivo dell'inserimento è questa. Il 2 gennaio ha programmata una colonscopia, perchè l'ultima volta gli hanno trovato tracce di sangue agli esami biennali routinari (è la prima volta che gli capita), allora gli hanno detto (quelli dell'ospedale) che il giorno prima di questa indagine con possibile intervento, che 1 giorno prima deve interrompere l'assunzione di farmaci; da quello che ho capito che mi ha detto mio fratello ieri a pranzo, mi ha detto che ha sentito voci contrastanti sul fatto di interrompere il giorno prima i farmaci. In particolare proprio per l'Eliquis, la cui interruzione sarebbe "pericolosa". Cosa dite, può "tranquillamente" interrompere Eliquis dal giorno prima? la colonscopia l'ha in tarda mattinata, quindi sarebbero da non prendere quella del mattino e della sera prima, e forse (non ho capito) quella del mattino precedente.
Attendo fiducioso un Vs parere, e nel contempo Vi ringrazio salutandovi cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
L'eliquis ha una emivita di circa 12 ore, per cui basta che assuma solo la dose mattutina il giorno prima della colonscopia , per poi riprendere l'abituale dosaggio la sera dell'esame.
Riguardo alla possibilita' di una ablazione questa deve essere presa in considerazione quando una o piu terapie antiaritmiche avessero fallito nel mantenimento del ritmo sinusale

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 219XXX

Dottor Cecchini,
intanto Grazie per la rapidissima risposta. Quindi mio fratello dovrà assumere Eliquis la mattina del giorno prima dell'indagine e la sera della stessa indagine.
Mio fratello (ma non so essere preciso) avanzava questioni che gli avrebbero detto nel caso che oltre all'indagine di Colonscopia, debbano fare un piccolo intervento, tipo estrazione polipo etc...cioè mi diceva i problemi Eliquis per sanguinamenti in fase di intervento..
Immagino che la procedura di cui mi ha riferito, sia quella , come dire, standard, cioè anche con questo Eliquis in particolare..
La saluto cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Esatto.
La sospensione momentanea dell'anticoagulante e' legata non tanto all'esame in se', quanto alla possibilta' che sia necessaria una biopsia od una polipectomia.
Altrimenti non andrebbe sospeso per la sola colonscopia
Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 219XXX

Ah, grazie per la spiegazione dottor Cecchini, ecco il nocciolo, la spiegazione di questa procedura della sospensione farmaci. Riporterò prontamente i Suoi consigli e spiegazioni a mio fratello.

Mi viene giusto come un "mezzo sfogo"; Lei (e qualche altro, specie di oculistica) è così solerte e preciso nelle risposte - ho letto diversi Suoi consulti, per curiosità - ma qua uno specialista per i piedi, voglio dire un ortopedico magari specializzato nel distretto corporeo degli arti inferiori, non c'è? perchè Ok per carità va bene il Cuore, se non funziona quello siamo fermi, ma siamo fermi o quasi pure se non funzionano i piedi, ed io inizio ad avere una età in cui la sedentarietà non va bene. Io che poi non amo tanto la sedentarietà...
La saluto cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
non saprei cosa dirle
Non conosco online i Colleghi Ortopedici

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 219XXX

E' comprensibile che tra Colleghi di diverse specialità, non ci sia la conoscenza.
Il mio era un tentativo.
Saluti cordiali e buona serata

[#7] dopo  
Utente 219XXX

Buongiorno Dottor Cecchini
giusto a terrminare l'ultimo mio quesito, e come spesso non ci si conosca tra vicini di casa! Le chiedevo se per caso non conoscesse un ortopedico qui sul sito, magari specializzato nel distretto arti inferiori, ho ora notato che proprio nella Sua città è operativo un ortopedico che, ho notato, risponde esenzialmente su problema piedi (e ginocchio), il dottor Restuccia. Sarei proprio felice se rispondesse lui alle mie problematiche piede, non tanto perchè è Suo compaesano, ma perchè rari sono ortopedici specializzati piede e poi ho notato che risponde con dovizie di informazioni ed in modo molto chiaro.
Cordialità

[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
scriva allora nella sezione ortopedia al Dott. Restuccia....
cordialita

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#9] dopo  
Utente 219XXX

L'inserimento in ortopedia è già da un pò che l'ho eseguito, e purtroppo e in ogni caso non penso sia possibile (e forse neanche giusto..) indirizzare un primo consulto nominando uno Specialista...forse poi se il tale Specialista risponde, allora lo si potrà nominare..però non so forse mi confondo..
E nel sito personale di uno specialista, non sempre è riportata la Sua mail di contatto...
No, la mia è un pò una speranza nel senso che ho notato che tale specialista Dottor Giuseppe Restuccia spesso prende in mano (gioco di parole) le richieste di consulto sui piedi...ma non penso che la questione sia così automatica (lo sarebbe se avessero sottodiviso Ortopedia per distretti corporei, ma così non è...)
Saluti cordiali

[#10] dopo  
Utente 219XXX

Doittor Cecchini buongiorno
sono qui ancora, per dipanare una questione di cui non capisco la logica, in merito all'interruzione farmaci pre - colonscopia...
E' molto chiaro, come ha Lei spiegato, il senso del perchè interrompere Eliquis; non capisco però perchè a mio fratello avrebbero detto di interrompere tutti i farmaci il giorno prima, e non solo l'Eliquis....ha un senso??
Saluti cordiali e grazie

[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
non so che farmaci il paziente stia assumendo oltre l Eliquis, ma solitamente è sciocco interrompere una terapia prima di un esame fastidioso come la colonscopia.

saluti

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente 219XXX

Buongiorno dottore..
devo fare ammenda e convenire completamente con le Sue ultime righe. Una incomprensione verbale con mio fratello ed avevo capito che lui avrebbe dovuto interrompere ogni somministrazione di farmaci pre - colonscopia, invece ieri sera mi ha confermato che l'interruzione riguarda solo Eliquis. Meglio così.
Cordialità

[#13] dopo  
Utente 219XXX

Importante per Dottor Cecchini.
Dottor Cecchini buonasera,
sono ancora a disturbarla ma la questione è molto importante. Poco fa ho parlato con mio fratello e mi ha pregato di renderLe chiara la questione, ovvero lui è piuttosto preoccupato per questa colonscopia, per il fatto che mi ha detto in questi giorni ha le fibrillazioni atriali, quindi pensa alle varie negative conseguenze, tipo sanguinamenti, ictus etc.
Quindi in definitiva, può farlo questo esame, che è il 2 gennaio alle 14? cioè se ha le fibrillazioni ed interrompe Eliquis, non c'è troppo rischio diciamo, ictus, ischemie?
e se non interrompe Eliquis, rischi emorragie? si pone i pensieri di queste tristi evenienze, ed il dilemma..
Cosa dice dottore, come si diceva può interrompere le due assunzioni precedenti (mattino e sera prima), anche se è in fase "fibrillazione"?
La ringrazio tantissimo per la risposta, che è sempre chiara la Sua
Cordialità

[#14] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Queste cose vanno discusse con chi esegue la colonscopia.
Io le posso essere utile nel suggerire un comportamento.
Se il paziente esegue una colonscopia alle 14 assumere la dose mattutina il giorno precedente ed assumere quella serale dopo l esame.
Ma come le ho detto è chi le esegue la colonscopia che deve essere interpellaro

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#15] dopo  
Utente 219XXX

Buongiorno Dottor Cecchini
intanto grazie, riporterò tutto a mio fratello, a cui già avevo detto che comunque deve ben rendere noto a quelli della colonscopia tutta la sua situazione cardiaca.
Una ultimissima cosa, poi spero almeno per questo argomento, di di non chiedere più nulla. Cioè sul fatto, perdoni l'ignoranza, che uno sia in un periodo che ha fibrillazioni e deve fare una colonscopia: ovvero, che Le risulti, le eseguono egualmente? insomma si fanno colonscopie (con le dovute precauzioni), e la fa perchè hanno riscontrato tracce ematiche nelle feci, pure in fasi fibrillatorie?
Cordiali saluti

[#16] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
certamente si, ci manchereebbe

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#17] dopo  
Utente 219XXX

Grazie tantissime dottor Cecchini!

[#18] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Queste cose vanno discusse con chi esegue la colonscopia.
Io le posso essere utile nel suggerire un comportamento.
Se il paziente esegue una colonscopia alle 14 assumere la dose mattutina il giorno precedente ed assumere quella serale dopo l esame.
Ma come le ho detto è chi le esegue la colonscopia che deve essere interpellaro

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#19] dopo  
Utente 219XXX

Grazie dottor Cecchini
Buon anno...di cuore!

[#20] dopo  
Utente 219XXX

Salve dottor Cecchini
Le scrivo in merito alla colonscopia di mio fratello, che ha effettuato ieri alle ore 14; come si diceva, avrebbe dovuto riprendere Eliquis all'assunzione serale. L'intervento è andato bene - sono a ricordare che mio fratello in questo periodo è in fase fibrillatoria - gli hanno estratto due polipini di (se non ho capito male ) 0,8 - 0,9 mm. Quello che mi preme comunicarLe, è che - e mi ha detto mio fratello che lo hanno pure scritto in referto, Eliquis non lo doveva prendere ieri sera ma questa mattina alle 8.
Ricordo che pure lui sapeva cioè gli avevano detto in precedenza che avrebbe dovuto iniziare Eliquis ieri sera; questo cambiamento è spiegabile col fatto dell'estrazione dei 2 polipi? Lei trova ragionevole come hanno stabilitò, cioè è in accordo?
Tanti cari saluti,e grazie

[#21] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Come le ho gia' detto chi decide su queste cose in questo caso e' l'endoscopista.
Gli ha ritardato l'assunzione dell' Eliquis per paura di una emorragia nel luogo di asportazione dei piccoli polipi.
Non vedo ora il problema , dato che lo ha assunto stamani.

E' una domanda oziosa...

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#22] dopo  
Utente 219XXX

Si, ma mio fratello è un pò ermetico a spiegar certe cose, quindi io le motivazioni le posso solo intuire, quindi ben venga la Sua spiegazione.
Ora lui sta ragionando sul possibile / probabile intervento di ablazione, anche perchè l'altro fratello fu operato già una decina di anni e passa fa ( aveva attacchi fibrillatori parossistici), e dopo l'operazione è stato sempre bene.
Noi siamo qui della Romagna, Lei dottore potrebbe cortesemente nominarmi qualche buon centro dove fanno ablazioni?
Mio fratello non chiede molto, in genere, però mi ha espressamente chiesto di domandarLe se Lei neghli interventi che esegue, effettua pure le ablazioni (forse anche perchè lui e sua moglie hanno amici nel pisano).
Buona serata

[#23] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Nella sua regione ci sono centri di eccellenza dove poter valutare la opportunità di una ablazione.
Personalmente non eseguo anblazioni occupandomi da 35 anni di cardiologia è medicina di urgenza è pronto soccorso .
A Pisa abbiamo due centri di eccellenza per queste procedure e cioè il CNR e la Cardiologia Ospedaliera Universitaria

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#24] dopo  
Utente 219XXX

Buongiorno dottor Cecchini,
mi ha ora detto mio fratello che, qui nella nostra Regione, gli avrebbero parlato bene di Reggio Emilia, per le ablazioni. Non mi ha detto però se trattasi di struttura privata o publica, cioè se ospedale insomma. Lei ne ha sentitoi parlare di Reggio Emilia / Ablazioni?
Tanti cari saluti

[#25] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Consiglio sempre le strutture pubbliche.
Non conosco personalmente tale centro, ma tenga presente che le procedure sono piuttosto standardizzate.

Arricederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#26] dopo  
Utente 219XXX

Grazie dottor Cecchini