Utente 479XXX
Salve,
sono moglie e mamma.
Ho Fe 40% al ventricolo sinistro dopo a cicli di chemioterapia rossa e 12 settimane di taxolo.
Assumo come da protocollo exemestane 24mg e 1 puntura ogni 28 GG di decapeptil.
Il mio cuore era sano prima di cominciare le chemio.
Da sei giorni il cardiologo mi ha prescritto triatec da ieri ne assumo 5 mg.
E da ieri 1cp Lasix a giorni alterni .
La pressione minima è sempre tra 87 e 97 e la pressione massima tra 124 e 147.
Dopo la visita al pronto soccorso perché avevo dolore al petto e la cura suddetta prescritta in ospedale, ho sempre dolore al petto che sopporto.
La notte e durante il giorno mi sudano le mani.
Il fiato é corto sottoposto a sforzo.
Ciclo radioterapico interrotto alla 17 a seduta per i suddetti problemi.
Mangio regolarmente.
Nel foglio di dimissione dal pronto soccorso: cardiotossicità da chemioterapico.
Dimissione con codice verde.
Il consiglio dei medici é stato di tornare a controllo tra un mese.
Io ho pensato di recarmi a controllo in ospedale lunedì.
Cosa mi consiglia?
Come mai i medici non danno il cardioprotettore prima dell'inizio della chemioterapia?
Io avevo il cuore sano.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentile utente, non esistono...cardioprotettori.
Il somministrare Lasix a giorni alterni e' assolutamente privo di ogni fondamento.
Il triatec ha invece qualche fondamento , anche se considerata la farmocinetica del farmaco dovrebbe assumerlo in die dosi frazionate ogni 12 ore (es 2,5 mg al mattino e 2.5 mg alla sera).
Cerchi di bere piuy' di due litri di acqua al giorno ( che e' l'esatto opposto di assumere diuretici)

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 479XXX

Grazie dottore.
Ci sono esami specifici che mi consiglia fare, adesso che ho completato la terapia chemioterapica e radioterapica, oltre all'ecocardio ed all'ettrocardiogramma?
L'esame della troponina e del BNP l'ho fatto la settimana scorsa.
Quando va ripetuto questo esame,
con la pressione minima rimane alta nonostante il triatec e con l'acqua che già bevo in buona quantitá?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il traiec puo' essere portato a 10 mg sempre in due somministrazioni da 5 mg mattino e sera, ma ovviamente e' iul suo Cardiologo che deve deciderlo e non certo io.
Un controllo dopo uno-due mesi dalla chemioterapia e' consigliabile.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 479XXX

Grazie
sarò prudente e mi farò visitare dal cardiologo di fiducia, a breve.
Speriamo bene