Utente 473XXX
Buonasera,


Circa 4 giorni fa ho preso una brutta influenza e da quel giorno per 3-4 giorni la sera mi accorgevo coricandomi a letto che mi prendeva la tachicardia.
(circa 150 battiti al minuto)
Prendo tutti i giorni da circa 1 mesetto un multivitaminico americano portato da un mio amico che dice che fa bene e lo fa stare molto attivo. Questo multivitaminico contiene il 417% di vitamina b12 e 150% di vitamina d + 100% più o meno delle altre vitamine.
La mia domanda è: io sono sempre stato un pochettino ansioso ma ho sempre dormito benissimo,non è che sono questi multivitaminici in qualche modo che interagiscono con il battito cardiaco? O è stata l'influenza?
Premetto che da 2 giorni non le prendo più e ieri ho dormito benissimo.
Per 3 giorni circa sentivo proprio il cuore che batteva all'impazzata e mi sono preoccupato un bel pò dato che non mi era mai successo.
Sono un uomo fumatore di 23 anni e una birretta al giorno me la bevo.
Grazie mille per un eventuale risposta.

Ps:questi vitaminici contengono anche nickel,silicone e altre sostanze strane.

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non c'è rapporto con l'assunzione di vitamine, ma la sindrome influenzale è iniziata da pochi giorni e può essere causa dell'accelerazione del battito...Inutile dire che fumare è quanto di peggio possa fare (influenza o meno).
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Grazie mille dottore,

Un ultima domanda non è che potrebbe trattarsi di ipertiroidismo? anche se sono un po sovrappeso.
Soffro molto il caldo e d'estate con il caldo mi sudano spesso mani e soprattutto piedi.
Sempre d'Estate ho ogni tanto la cefalea.
Grazie mille e scusate l'insistenza.

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Ipertiroidismo perché ? Per l'influenza che ha ????
caro signore non faccia supposizioni irrazionali che mi porterebbero a pensare che lei non ha bisogno del parere di un cardiologo, ma di quello di uno psicoterapeuta.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica