Utente 484XXX
Gentilissimi MediciItalia! Mi sono recato in ospedale per sospette pause cardiache, o almeno cosi mi sembrava. Sentivo vuoti e poi come dei tonfi cardiaci! Vero o presunto, mi sono recato in ospedale al P.S. mi hanno fatto un prelievo per gli enzimi e chiesto un consulto cardiologico. Durante la visita col cardiologo, il quale mi ha chiesto quali sintomi ravvisassi, ha fatto una pressione lunga sulla giugulare dx, ed in quel momento ha ravvisato una pausa del cuore. Una volta eliminata la pressione sulla giugulare, il tutto è tornato alla normalità. Aggiungo che, mentre il medico effettuava tale manovra di digitopressione, io mi sono sentito mancare, per poi riprendermi nel momento in cui il medico a sospeso la pressione sulla giugulare. Per questo motivo, sono stato ricoverato in cardiologia dove mi hanno collegato alla telemetria h/24, mi hanno fatto indagini diagnostiche quali, rx torace, ecodoppler cardiaco, ecodoppler giugulari, elettrocardiogramma a riposo e sotto sforzo, oltre a vari prelievi di sangue! Esito degli esami: ECG - ritmo sinusale fc. 85 m, RX TORACE - nella norma, ESAME ECOCARDIOGRAFICO - lieve dilatazione aorta ascendente, 36 mm; aneurisma del setto interatriale; alterato rilasciamento diastolico ventr. sx; il resto nei limiti. ECODOPPLER CAROTIDO VERTEBRALE - circolo normale per decorso, calibro e struttura parietale; ECG SOTTO SFORZO - FC max 157m, PA max 230/100, DP 34540; ARITMIE - 3 extradistole ventricolari isolate e polimorfe; Non aritmie nel recupero; Test da sforzo massimale ( 98%) negativo per angor e per alterazioni ST-T. ALLA DIMISSIONE- condizioni soddisfacenti. Effettuare controlli cardiologici in ragione dell'evoluziobe clinica! Effettuare ecg sec holter il 02/12/2017! Esame holter, successivo, ha evidenziato: media 82 bpm, fc. max 134, minima 48. Bradicardia : 0; Pause: 0; Battiti mancanti: 0; Episodi ventricolari: Ectopici 11043, coppie 1, salve 0; Bi e Trigemin. 0 & 169; Tachicardia 0; Episodi sopraventricolari: Ectopici 29; coppie e salve 0; Bi. e Tri 0; Tachicardia 0; Instabilità RR 0. Commenti: ritmo sinusale, no pause, rare ed isolate extrasistoli sopraventricolari, numerose extrasistoli ventricolari monomorfe con una coppia, no modificazioni tratto ST-T. Su consiglio del cardiologo, ho cominciato ad assumere Congescor da 1.25! Ripetuto holter, gli episodi sopraventricolari sono stati solo 7 contro gli 11043 precedenti. Tutto il resto immodificato! Siccome una seconda visita cardiologica mi ha detto che: " NON È NORMALE CHE AD UNA DIGITOPRESSIONE DELLE GIUGULARI, SI DEBBA AVERE UNA PAUSA CARDIACA, IO CONSIGLIO, CON UNA CERTA URGENZA, ( MI HA DEFINITO, SOGGETTO AL LIMITE) DI RECARMI DA UN ARITMOLOGO PER L'INTERVENTO DI PEACE MAKER". Potrei sapere il vostro parere in merito a tutto quello che ho riportato. È vero che sono "AL LIMITE" e che quindi devo impiantare il peace maker? In attesa di vostre informazioni, vi saluto cordialmente! Grazie dell'eventuale risposta!

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Assolutamente no....Lei non ha bisogno di alcun Pacemaker. Le pause indotte dalla digitopressione dei vasi del collo, soprattutto in soggetti della sua età, si accompagnano fisiologicamente a delle pause cardiache e la manovra viene utilizzata solo quando si ha il sospetto che il paziente con sincopi abbia una ipersensibilità dei sensori carotidei attivata dai movimenti bruschi del capo, ma data la possibilità che questa manovra dia luogo a falsi positivi è stata quasi abbandonata come test diagnostico. Inoltre se il paziente ha delle placche carotidee e il medico non lo sa può addirittura essere pericolosa. Pertanto si tranquillizzi e continui la terapia che osserva.
Cordialmente
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 484XXX

Gentilissimo dott. Mariano Rillo, la ringrazio infinitamente della sua risposta, tra l'altro anche molto veloce, in quanto mi ha rasserenato sulla questione! Colgo l''occasione per dirvi grazie di esistere! Fare consulti a distanza non è mai facile e voi fate i salti mortali per riuscirci, e per di più sottraendo tempo al vostro riposo! Grazie ancora e buon lavoro!

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Grazie a lei per le belle parole...sono quelle che ci spingono a continuare a dare il nostro contributo gratuito alle persone che ne hanno bisogno.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica