Utente cancellato
Gentili Dottori,
sono un uomo di 44 anni, molto ansioso, soffro saltuariamente di attacchi di panico e crisi vagali (svenimenti dovuti sempre a forti dolori dovuti a traumi o affollamento). Fumo 4-5 sigarette al giorno e svolgo un lavoro abbastanza stressante con turni di mattina e di sera. La mia domanda riguarda la mia situazione cardiaca...circa 5 anni fa dopo uno svenimento dovuto ad un trauma del ginocchio, sono stato portato in ospedale dove come sempre da quando sono al mondo si è innescato un allarme dovuto al mio elettrocardiogramma (onde T negative in V3 V4 V5 V6). Il Medico del Pronto Soccorso non mi voleva dimettere se non dopo valutazione di tutta la documentazione precedente, dove poteva constatare che la situazione rispecchiava quella del passato, tuttavia a sua opinione io avrei dovuto assolutamente indagare il perchè di quelle onde t negative (cosa che non avevo mai fatto perchè i cardiologi incontrati prima non avevano mai dato grande importanza alla cosa e il cardiologo dell'azienda per la quale lavoro, in una visita di routine mi aveva detto che l'esistenza delle onde t negative può essere patologica ma che nel mio caso se ben guardato l'elettrocardiogramma non era preoccupante e che secondo lui non c'era da allarmarsi). Dopo l'opinione del medico del pronto soccorso a distanza di anni ho deciso di fare approfondimenti e mi sono recato da un Cardiologo di fiducia che tutt'ora mi sta seguendo con visite annuali (ECG, Ecocardio ed eventuale Holter)...questo Medico mi ha inizialmente sottoposto a Esami di sangue e urine, ECG, Ecocolordoppler, Ecografia del collo, ECG sotto sforzo, Due Holter delle 24 ore a distanza di un anno, RMN Cardiaca con contrasto e monitoraggio della pressione arteriosa (che solitamente è 110/120-75/80). Dopo che tutto questo percorso e tutti questi esami non hanno evidenziato alcuna patologia cardiaca, il Cardiologo si è espresso definitivamente dicendo che la mia è una "condizione primitiva" perchè le onde T negative possono essere tipiche di ipertrofia o ischemia ma che non c'è ipertrofia e non c'è ischemia e che quindi il mio Cuore funziona così dal punto di vista elettrico...ho chiesto se questa condizione è preoccupante, se si tratta di una malattia genetica e se c'è rischio di Morte improvvisa...lui dice di no e che la mia frequenza cardiaca è buona e senza aritmie, che devo stare tranquillo, che posso fare come ho sempre fatto attività sportiva non agonistica. La situazione però non mi lascia mai tranquillo, la mia ansia per queste onde T mi ha anche procurato attacchi di panico che poi mi lasciano strascichi emotivi con sbandamenti e stanchezza generale (per questo il Medico curante mi ha prescritto gocce di Xanax)...secondo la vostra esperienza è possibile che il tracciato dell'ECG presenti onde T Negative ed essere comunque un tracciato che non deve destare preoccupazione? Soprattutto come dice il mio Cardiologo dopo una accurata RMN Cardiaca effettuata oramai 5 anni fa? Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Concordo in via generale, non potendo visionare personalmente la sua documentazione. Se però tiene alla sua salute come fa trapelare deve smettere immediatamente di fumare, altrimenti così bene non si vuole.
Saluti cordiali
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
480366

dal 2018
Dottore lei è gentilissimo nel rispondere al mio consulto...ha perfettamente ragione fumare quelle 4-5 sigarette è la mia più grande contraddizione, purtroppo, dopo aver fumato per molti anni, avevo completamente smesso ma poi la mia ansia mi ha portato a riprendere anche se fumo sporadicamente, ci sono giorni e periodi nei quali proprio non fumo e fumo comunque soltanto sul posto di lavoro (altro motivo per il quale mi rendo conto che lo stress incide psicologicamente). Comunque ho già deciso che devo smettere totalmente e definitivamente di fumare!!! Per il resto leggo che anche lei in via generale è d’accordo sul fatto che un ECG con onde T negative da V3 a V6 possa (dopo tutti i relativi esami che non hanno evidenziato patologie) essere comunque il tracciato di un cuore in salute? Infine vorrei chiederle secondo lei gli esami fatti sono tutti quelli che andavano fatti o devrei effettuarne altri oltre a quelli annuali) e questo senso di sbandamento e ansia che ho e per il quale il mio medico curante mi ha prescritto gocce di XANAX non potrebbe invece essere dovuto ad un cuore affaticato? Grazie della sua eventuale risposta Dottore.

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
E' fuori strada. I suoi sintomi dipendono dall'ansia e farebbe bene ad affidarsi a un bravo psicoterapeuta. Altre indagini da fare oltre quelle che ha già fatto non ce ne sono.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#4] dopo  
480366

dal 2018
La ringrazio seguirò il suo consiglio Dr. Rillo spero di riuscire a stare bene al più presto. Cordiali saluti.