Utente 486XXX
Salve a tutti,
sono un ragazzo di 18 anni e da circa sei anni soffro di ansia e attacchi di panico anche se adesso ho intrapreso un percorso di terapia e le cose migliorano ( piano piano ). Tuttavia circa un anno fa bevvi due caffè ( premetto che ho sempre bevuto caffè, due-tre al giorno) pieni e inizia ad avere tachicardia. Da li iniziò ad essere frequente, anche senza assunzioni di caffè. Allora mi mossi per fare delle visite cardiologiche e si evinse una tachicardia sinusale ( 156 bm). Il cardiologo mi fece mettere l'Holter cardiaco e risultò anche li una tachicardia continua e anche notturna ( nonostante dorma senza problemi ). La sua diagnosi fu la seguente : " E' come se quei battiti, per il tuo corpo sono normali". E' passato del tempo e la tachicardia è ritornata. In tutto questo tempo c'era ma non ci facevo molta importanza, facevo finta di nulla, e non era come ora. Adesso ho fatto le analisi e ci sono dei valori strani del tipo:
Trigliceridi a 201 .
Transaminasi Glut- Piruvica 93
Ora il mio medico di base me li sta facendo rifare casomai fosse dovuto a quello che avevo mangiato il giorno prima.

Cosa dovrei fare? I valori sono alti anche in proporzione all'età? Io sono alto 1.64 e peso 66,5 Kg

Poi per ogni cosa che faccio ho sempre del leggero affanno. Poi quando assisto a delle discussioni, o succede qualcosa il cuore sembra mi esca fuori!

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
8% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Lei mi pare che soffra di tachicardia sinusale inappropriata, cioè una condizione in cui la frequenza cardiaca è elevata in assenza di cause organiche.
La situazione è benigna, ma può essere fastidiosa.
Probabilmente il suo stato ansioso è la causa principale, e il percorso terapeutico intrapreso dovrebbe migliorare la situazione.
In aggiunta, le consiglio di fare un allenamento aerobico costante, che tende ad abbassare la frequenza cardiaca.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Salve dottoressa, grazie per la risposta. Quindi dovrei fare attività fisica? Io ho paura di farla per paura possa succedere qualcosa!


Mentre per quanto riguarda il caffè, posso assumerlo? Può dare tachicardia anche quelli solubile decaffeinato?


Mentre i valori delle analisi, secondo lei?

[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
8% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Atività fisica aerobica! Fa sempre bene: camminata a passo veloce, nuoto, cyclette...
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#4] dopo  
Utente 486XXX

Quindi non devo avere “ paura”? Anche se sento un leggero affanno e battiti accelerati?

[#5] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
8% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Affanno e battioti accelerati sono una conseguenza dello scarso allenamento. Con un'attività fisica regolare scompaiono.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)