Utente 480XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 20 anni che non fuma e non beve, studia e generalmente conduce una vita adeguata. Il problema mio è l'alimentazione o meglio: capita diverse volte al mese e a cicli che sto male; io potrei mangiare tanto oggi e stare bene, come mangiare una sciocchezza domani e stare male, accusare gonfiore e tachicardia. Mi succede quindi che al mese ho questi sintomi, sempre dopo mangiato: pressione alta e ogni qual volta mi alzo sento una spinta verso il basso e inizia il cuore a pompare più velocemente, per questo cerco di non alzarmi spesso; poi se mi sdraio ho cardiopalmo ed è per questo che svolgo attività fisica, per stare meglio. Talvolta mi sento profondamente gonfio ma ho paura per il cuore, già cammino molto, se poi sia da seduto che appena mi alzo devo accusare battiti forti e veloci che sfiorano o superano di gran lunga la tachicardia allora inizio a preoccuparmi. Non sono per niente ansioso, anzi in realtà anche fin troppo calmo... Sono solo preoccupato perché sono sicuro sia un problema gastrico ma non gastrite o reflusso e nemmeno ernia iatale non ho molti sintomi simili, il cuore crederà continuando cosi? Solo questo mi interessa perché se migliore la mia alimentazione dovrei accusare meno sintomi, cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Si rassereni, il cuore non ne risentira'

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza