Utente 459XXX
Carissimi dottori, soffro di ansia e attacchi di panico da 4 anni, sono seguita da una neurologa e adesso ho iniziato un percorso psicologico, il problema qui non è solo l ansia, 2 anni fa ho avuto un forte attacco di panico che mi fece salire i battiti molto alti cosi feci un elettrocardiogramma in cui mi risultarono 160bpm e il cardiologo mi disse che erano battiti di ansia e che voleva darmi delle medicine che però parlandone con il medico di base non me le fece prendere perché avendo 20 anni erano medicine forti.. Adesso a distanza di tutto questo tempo, ieri mentre andavo a lavoro i battiti mi arrivano a 155bpm ero in ansia ma non era una cosa esagerata, andrò a fare holter 24 ore ma nel frattempo vi chiedo è possibile che l ansia faccia salire i battiti cosi alti? Non fa male al mio cuore o è opportuno prendere delle medicine oppure se non succede nulla al cuore evitò di prendere medicine pesanti? Grazie per la risposta

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
la frequenza cardiaca aumenta notevolmente il caso di Anzio panico, l’importante è che sia stata riscontrata una tachicardia sinusale e non a Cervinia.
Una registrazione holter sicuramente è consigliabile per valutare la sua frequenza durante il giorno e la notte quando nemmeno se ne accorge.
Perciò che concerne un eventuale terapia, che ovviamente dovrebbe essere prescritta da un medico ,Potrebbero essere utili piccole dosi di betabloccante oppure Ivabradina
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 459XXX

La ringraziò tantissimo per la risposta, comunque prenotero un holter così incaso da fare una cura.. 2 anni fa mi è stato detto che erano battiti di ansia..