Utente 277XXX
Gentili Dottori,
più di tre mesi fa, in occasione della donazione di sangue mi hanno trovato la pressione un po' alta 140 /95. Il giorno dopo un po' preoccupato l'ho misurata in farmacia ed era 126/80. Successivamente, sono andato due volte dal medico, a distanza di più di un mese, e ce l'avevo 140/ 80 e e 130/ 80.
Nel frattempo, l'ho misurata periodicamente sempre a casa con un misuratore elettronico (non so quanto siano precisi) e solo poche volte è risultata una pressione superiore di poco a 120/80.
A questo punto mi ero un po' tranquillizzato cosi come mi aveva detto il medico curante.
L'altro ieri sono andato a donare il sangue e mi hanno detto di nuovo che era un po' alta 140/90. Il giorno dopo sono andato dal medico e mi ha detto che ce l'avevo buona, anzi un po' bassa.
Pertanto, vi chiedo se é il caso di allarmarsi ovvero di stare tranquillo come mi ha detto il mrdoco curante
Segnalo che soffro di tanto in tanto di diversi fastidi legati al mio carattere ansioso ed ipocondriaco.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non vedo alcun motivo di preoccupazione.
E' solo la sua emotivita'

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza