x

x

Aritmia parossistica sopraventricolare

Salve, da circa 1 anno mia figlia ha delle tachicardie sporadiche. le e' stata diagnosticata una tachicardia parossistica sopraventricolare. Il medico ci ha consigliato di fare l'ablazione. Lei ha 13 anni e gioca a livello agonistico a pallavolo.
Mi sono accorto che quando deve andare a giocare le aritmie sono piu' frequenti.
Ieri e' stata convocata in I divisione ed era abbastanza eccitata e impaurita; in effetti gia' in panchina(non ha giocato per nulla) ha avuto 3 o 4 serie di aritmie con battito circa 180/190.
Mi chiedo se puo' essere che a livello psicologico ormai ha paura quando va a a giocare e quindi le viene l'aritmia?
L'ablazione risolverebbe il problema, anche se l'aritmia dovesse essere legata ad uno stato emotivo?
Quanto puo' essere legata l'aritmia al fattore tensione pre-partita?
Grazie
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 85,1k 3k 2
Se e' stata diagnosticata una aritmia sopraventricolare su carta e' opportuno che la ragazza esegua uno studio elettrofisiologico al fine di tentare una ablazione
Significa che e' nata con una via elettrica anomala che va appunto ablata .
Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore, intanto la ringrazio per la risposta. Vorrei porle una domanda: mia figlia ha queste aritmie da 1 anno circa, se fosse congenita non doveva averle da piu' tempo? Inoltre gioca a livello agonistico a pallavolo , l'altro giorno è stata convocata per una partita con la 1 squadra e le è venuta l'aritmia in panchina, secondo me per l'ansia. Gli esami fatti al cuore sono tutti ok, anche la vista sportiva. Un soggetto ad aritmie è a rischio secondo lei giocando ? cioè puo' continuare a giocare a pallavolo ?(Prima di provare con l'ablazione vorrei vedere se magari si abitua al fatto di avere le aritmie e le vengono di meno, anche perchè ora si trova nella fase in cui ha legato aritmie a pallavolo)
Grazie
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 85,1k 3k 2
L' ansia puo' provocare una tachicardia sinusale ma non una sopraventricolare che e' dovuta, come le ho detto, ad un circuito elettrico anomalo.
Il fatto che le aritmie non siano comparse recentemente non contraddice il fatto che sia una anomalia congenita.

Proprio perche' pratica attivita' sportiva e' consigliabile sottoporre la ragazza a studio elettrofisiologico

Arrivederci

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio