Utente
Buonasera gent. mi dottori, ho 24 anni, vorrei chiederVi un consulto in merito all'ultimo holter (di una lunga serie) effettuato due giorni fa.
Nel corso degli ultimi due anni ho fatto una miriade di esami cardiologici, ECG a riposo una marea, circa 7/8 ECOCARDIO, prove da sforzo sia al tapis roulant che alla cyclette e ovviamente 5 HOLTER ECG di cui 1 di 72/h.
Tutto questo perchè ho sempre avvertito qualche extrasistole, che mi infastidiscono e mi fanno impaurire, e negli ultimi mesi ho iniziato ad avvertire qualche tachicardia ma dagli esami è sempre risultato tutto negativo solo qualche extrasistole ma al massimo 5/6 al giorno.
L'unica cosa che ho notato, da profano, è una certa correlazione tra aritmie e stomaco, digestione lenta, aria nella pancia. Perchè queste aritmie la maggior parte delle volte, le sento quando mi stendo sul letto, o sto sul fianco, o mi chino in avanti.
Diciamo che è come se queste aritmie fossero "indotte" da qualcosa che spinge contro il cuore.
La settimana scorsa ho avuto febbre a 39. 7 e mal di gola, a causa, si presume, di un giro in moto in montagna.
Sono stato in cura con tachipirina 1000mg e bentelan da 1mg. (mai preso farmaci fino ad oggi)
Passata la febbre, una notte mi è partita una tachicardia con battito irregolare e la cosa mi ha spaventato molto.
Il tutto è durato circa 10 minuti, sono andato in prontosoccorso, fatte tutte le analisi e mi hanno detto che è tutto ok.
Ho deciso di fare un altro holter ecg che ha evidenziato:

RITMO SINUSALE DURANTE IL MONITORAGGIO.
ISOLATI BEV SEMPLICI (CIRCA 100), TALORA A CADENZA BI E TRIGEMINA SINTOMATICI NOTTURNI.
SPORADICI BESV.
NON BRADIARITMIE DI RILIEVO.
RV NELLA NORMA.

Di nuovo ho sentito quella tachicardia con extrasistole iniziata dopo essermi messo su un fianco, e per fortuna l'holter l'ha registrata.
Il cardiologo mi ha consigliato di fare la gastroscopia perchè secondo lui tutto è scatenato dallo stomaco.

La mia domanda è la seguente: Può lo stomaco, provocare questi disturbi al cuore?
Questo bigeminismo, trigeminismo può essere potenzialmente pericoloso?
Con tutti questi esami, qualora ci fosse stato qualcosa di patologico, si sarebbe visto?

Vi ringrazio infinitamente.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei ha pochissime extrasistoli e del Tutto benigne

Ringrazi quel luminare che le ha dato il cortisone per la febbre

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottor Cecchini.
Secondo Lei qualche problema di stomaco può facilitare le aritmie?
Posso stare tranquillo con tutti gli esami fatti?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Problemi gatro esofagei posso indurre banali extrsistoli.
Non vedo motivo di preoccupazione

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille per le risposte dottore.
Le auguro una buona giornata.

Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Utente
Buonasera Dottor Cecchini, Le chiedo scusa se torno a disturbarLa.
Volevo chiedere un parere sulla risonanza magnetica cardiaca, se secondo Lei è opportuno farla per tranquillità oppure no.
So che forse sto esagerando, però è per una tranquillità mia personale perché questo bigeminismo mi ha spaventato un po' .
Grazie e scusi ancora.

Cordiali saluti.

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
del tutto inutile

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente
Buonasera dottore, mi scusi di nuovo. Avrei un dubbio che mi ha sempre incuriosito.
Siccome ho notato che le extrasistole che avverto avvengono maggiormente quando cambio postura, ad esempio quando mi chino in avanti oppure se mi piego sulle ginocchia, cos'è esattamente che spinge contro il cuore che fa partire queste extrasistole? Il diaframma, lo stomaco?
È una semplice curiosità.

Grazie.

Cordiali saluti.

[#8]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
la domanda la faccio io...

ma la sua ragazza la sopporta?

un ragazzo sani di 24 anni che si misura i battiti quando si china?

andiamo...animo ragazzo

ha tutta vita davanti

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#9] dopo  
Utente
Ha ragione dottore, mi sono fatto prendere dall'ansia da un po' di tempo e mi sono fissato sul cuore.
Mi scusi e grazie ancora per i consulti.

Buonaserata.

Cordiali saluti.

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Cecchini, ho fatto delle analisi del sangue risulta tutto ok tranne il potassio basso, valore 3,45 mEq/l.
Secondo Lei il potassio basso può favorire queste palpitazioni/extrasistole di cui Le parlavo?
Può andare bene un integratore di magnesio e potassio?
Grazie infinite per la Vostra disponibilità.

Cordiali saluti.

[#11]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Basta che mangi verdure, arance, noci, semi di girasole, arance... non c'e' bisogno di andare in farmacia

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Cecchini, mi perdoni,
Questa mattina ho effettuato la prova da sforzo perché ho extrasistole continue che sono aumentate notevolmente nell'arco di pochi giorni.
Ho avuto extrasistole praticamente durante tutta la prova da sforzo.
Volevo chiederLe, gentilmente, se posso inviarLe il tracciato perché mi fido solo di Lei.
Ovviamente le farò una donazione, per il lavoro che svolge, con professionalità e disponibilità.

Grazie.

Cordiali saluti.

[#13]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
me lo può inviare via mail a condizione che sia completo di dat anagrafici del paziente data e luogo della,struttura ,altrimenti per ovvi motivi medico legali non lo,prenderò neppure in considerazione .

Mail cecchinicuore@ gmail.com

Non c'e' alcun bisogno di alcuna donazione.
La ringrazio lo stesso.

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#14] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Cecchini, mi scusi se la disturbo.
Volevo aggiornarla in merito alla mia situazione, in quanto sono passato da un periodo in cui un holter ha rilevato circa 540 BEV isolati monofocali, ad oggi che invece le extrasistole sono scomparse se non 2/3 al giorno.

Il periodo in cui ne avevo così tante, ho avuto seri problemi di stomaco, marcato meteorismo enterocolico, avevo lo stomaco gonfissimo ed avevo continue eruttazioni.
Non riuscivo a digerire nulla.
Il problema è che quando stavo così male feci una prova da sforzo che ho inviato anche a lei, dove risultarono sempre queste extrasistole ventricolari anche durante la prova da sforzo e lei mi disse che era presente anche un blocco di branca sinistra intermittente.
Ho rifatto una settimana fa la prova da sforzo sul tapis roulant arrivando a 187 bpm 95% e non è comparsa nessuna aritmia, neanche un extrasistole.

La mia domanda è: Può essere che queste extrasistole e blocco di branca sinistra intermittente sia stato causato dalla mia condizione a livello gastroesofageo oppure è sempre indice di malignità tale disturbo?

Quali possono essere le cause del blocco di branca sinistro?

Può essere un disturbo benigno?
Ho 24 anni.

Grazie infinite per la vostra disponibilità.

[#15]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non posso certo ricordare il suo ECG sotto sforzo.
In ogni caso se un ECG sotto sforzo avesse indicato un BBsin sforzo dipendente ci sarebbero le indicazioni ad una TC coronarica e una scintigrafia sotto sforzo

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#16] dopo  
Utente
Ho capito, grazie per la celere risposta dottore.
Ma solitamente questo disturbo da cosa può essere causato?
E' una mia curiosità.
Ho fatto anche eco con i seguenti risultati:
E.O.
O.C. = toni validi in succ. ritmica, pause app libere; soffi latero-cervicali autoctoni assenti.
O.P. = emitoraci simmetrici nella statica e nella dinamica;MV fisiologico, assenza di rumori da stasi. non edemi declivi. Non turgore delle giugulari.

Ecocardiogramma:
Ventricolo sinistro di dimensioni cavitarie e spessori parietali conservati;
Funzione sistolica ventricolare sinistra globale e segmentaria conservate (FE 70%);
Funzione diastolica di tipo normale;
Ventricolo destro nella norma; atrio destro nei limiti; atrio sinistro nei limiti;
Valvola aortica tricuspidata, normocontinente;
Valvole atrio ventricolari nella norma;
aorta ascendente e arco aortico nella norma
aorta addominale (nei tratti esplorabili) nella norma;
setti apparentemente integri
PAPs nei limiti; VCI non dilatata, normocollassabile.
Pericardio indenne.

[#17]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
E' quello che va indagato con una TC coronarica ed una scintigrafia...

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#18] dopo  
Utente
Va bene la ringrazio dottore.
Ma va bene anche la RM cardiaca?
Ho paura dei possibili effetti del gadolinio, è pericolosa come sostanza?

[#19]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No, sono esami diversi

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#20] dopo  
Utente
Gent.mo Dottor Cecchini, buonasera, mi scusi se torno a disturbarla, volevo aggiornarla in merito all'ultima visita cardiologica fatta meno di un mese fa.
Mi è stato rifatto eco ed è tutto ok, poi durante l'ecg a riposo, il cardiologo ha aspettato un po' per vedere se uscisse fuori qualche extrasistole ma niente, allora il dottore durante la palpazione dell'addome (lato sinistro) dopo aver fatto pressione è partita un'extrasistole, dopo un po ha ripetuto di nuovo la pressione sull'addome ed è partita un'altra extrasistole.
Tutti i dottori infatti mi dissero che le mie extrasistole sono causate da disturbi gastro esofagei e da meteorismo..ma mi pare assurda una cosa del genere, come se ci fosse un grilletto a farle partire...
Le riporto ciò che è stato scritto dal cardiologo:-

"Si segnala comparsa di extrasistolia ventricolare a partenza dal VDX a morfologia BBSIN, sintomatica durante la palpazione epigastrica".

Ho notato che con l'alimentazione leggera e pasti poco abbondanti sono stato meglio, per praticamente un mese le extrasistole erano scomparse del tutto, però basta che sgarro con i pasti e si ripresentano.
Mi scusi, ma è diventata un pochino frustrante come situazione.
Lei ha qualche consiglio da darmi o qualche prodotto da consigliarmi per eliminare l'aria?
E' pericolosa questa morfologia BBSIN?
Mi scusi e grazie per la sua disponibilità.

Le auguro un buon 2020.

Cordiali saluti.

[#21]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
le,consiglio di cambiare cardiologo.
cio che lei descrive è degno di un guaritore filippino.
mi invii per cortesia uno scritto di tale medico alla mia mail

cecchinicuore@gmail.com

se non ha alcuna documentazione di ciò che lei ha scritto la invito a non insistere

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza