x

x

Anomalie all'ecg, ischemia?

👉Scopri come misurare la saturazione e come interpreare i valori

Buongiorno, sono una donna di 32 anni.
A seguito di una persistente sintomatologia, ho eseguito un elettrocardiogramma ed un ecografia cardiaca.
Spesso infatti, mi capita di avvertire una sensazione di stretta alle tempie, subito dopo avverto molto calore arrivare sino alla testa accompagnato da parestesie/disestesia della parte sinistra del viso, braccio e della mano sinistra, fino alla gamba sinistra.
Assieme a questi sintomi, avverto il battito cardiaco accelerare, Una volta scemati rimane un senso di tremore "interno" considerato che esteriormente effettivamente non tremo, poi trova spazio una sensazione di sbandamento e confusione.

Vi scrivo perché, ho dei dubbi circa le anomalie risultate nell'elettrocardiogramma, in quanto alla luce della mia sintomatologia vorrei interpretare correttamente il risultato per escludere un ischemia.


esito ECG ritmo sinusale a frequenza ventricolare media 98b/m asse elettrico equilibrato, minimo ritardo di conduzione intraventricolare dx, anomalie aspecifiche della ripolarizzazione ventricolare (su questi due ultimi aspetti il ritardo intraventricolare e le anomalie della ripolarizzazione, si fondano i miei dubbi e vorrei capire cosa significano?)

esito ECOCARDIO: toni validi ritmici, lieve soffio olosisrolico polifocale.
Ventricolo sinistro di normali dimensioni endocavitarie cinetica e funzioni di pompa fe71%.
Normali gli spessori parietali e l'atrio sx.
Lieve ridondanza del setto interatriale.
Pericardio indenne.
Aorta di normale morfologia, apertura valvolare conservata.
Normale la flussimetria transvalvolare.
Lieve prolasso valvolare mitralico con minimo rigurgito centrale.
Nornale il pattern mitralico.
Nei limiti la cavità dx, fisiologico rigurgito triscupidalico.


Alla luce di quanto riportato devo preoccuparmi?
In attesa di un riscontro, saluti.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 91.4k 3.2k 2
lei ha tutti esami normali stando a ciò che ha riportato

arrivedèrci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la celere risposta. Ho dimenticato di dire, che ho eseguito anche un rm encefalo, che riportava millimetrici focolai aspecifici anch'essi, nella sostanza bianca sottocorticale. Dovrei anche eseguire, mi hanno detto, visto che c'è uno sbandiera mento interatriale un transcranico per capire se esiste un FOP. (soffro spesso di emicrania con aura) Non so come interpretare l'aspecificità, con aspecifico di intende non patologico immagino, ma alla luce della mia sintomatologia davvero questi esiti non sono ricollegabili a nulla di clinico? Quel che mi preoccupa, alla luce anche della sintomatologia, è l'ipotesi ischemica, perché mi hanno spiegato che chi ha un FOP è anche più soggetto ad ischemia. Grazie
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 91.4k 3.2k 2
se vuole avere una certezza di aver eseguito un FOP è di eseguire un test a microbolle ed una ecografia cardiaca transesofagea

arrivedèrci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ho già prenotato e Lo eseguirò prossimamente, ma Il mio dubbio rimane, di cosa sono indice queste anomalie di ripolarizzazione vebtricolare, ed il ritardo di conduzione intraventricolare dx, risultati dell'ecg?
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 91.4k 3.2k 2
Assolutamente insignificanti.
Il termine "aspecifiche" di per se' esclude patologie

Si tranquillizzi

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la disponibilità!