Bpm a 130/140 durante un attacco di panico; problemi cardiaci?

Buongiorno dottori,
Dopo un episodio di tachicardia (senza malessere e senza nulla), cessata poi appena sdraiatami un mentre ero ad un mercatino, ho eseguito un holter delle h24 dove sono state rilevate circa 1900 extrasistoli ventricolari isolate e monomorfe e circa 400 sopraventricolari, alcune in run.
Sono sintomatiche, le senso spesso dopo pranzo, dopo mangiato o anche mentre mangio, da sdraiata, o quando sono davvero in ansia.
Ho eseguito una visita cardiologica con elettrocardiogramma e eco, ma se nella prima sono risultate le stesse extrasistoli dell'holter, nell'eco non è stato riscontrato nulla di anomalo; la cardiologa ha attribuito tutto all'ansia.
Nel frattempo ho iniziato a soffrire di di forti attacchi di panico che mi portano ad avere i bpm anche a 130/140.
E proprio due giorni fa sono finita in pronto soccorso per un forte attacco di panico mentre ero fuori casa (ora esco a fatica di casa, con tanta ansia).
Ho fatto in ospedale di nuovo tutti gli accertamenti, ecg in cui sono state riscontrate le mie solite extrasistoli isolate; ho eseguito anche un altro ecocardio ma fatto non da una cardiologa che ha visto a grandi linee che il mio cuore non mostrava nulla di anomalo.
Dopo che mi stavano per mandare a casa mi sono sentita di nuovo sopraffare dall'ansia perchè dopo essere stata in bagno prima di uscire mi sono sentita debole e i battiti a mille, che dopo che mi hanno fatta nuovamente sdraiare mi si sono calmati.
Mi hanno fatto analisi del sangue, troponina e misurazione elettroliti nel sangue ed è risultato tutto nella norma.
Mentre aspettavo gli esami in un momento di ansia i miei bpm si sono nuovamente alzati a 130/140.
Il tutto è durato forse massimo 5 minuti e il mio cuore si è "calmato" nuovamente.

Ho iniziato ad assumere lo xanax, anche perchè già la mattina mi sveglio con una forte ansia e più ci penso, più i bpm aumentano fino alla solita frequenza di 130/140 bpm, che si calma poco dopo appena riesco un minimo a calmarmi anche io.

Vi dico che sono tanto spaventata per il mio cuore e vorrei anche eseguire una risonanza anche se il mio medico non vede alcuna ragione per farla, così nemmeno la cardiologa.
Alcune volte sento come un peso sul petto, forse sul muscolo?
Sull'osso?
Comunque non all'interno.
Ma mi capita durante la giornata di sentirlo e anche questo mi spaventa davvero tanto.

Questi aumenti dei bpm durante gli stati d'ansia o gli attacchi di panico sono pericolosi?
Ho paura di poter avere qualcosa di grave, un infarto o che il cuore "esploda" durante quegli episodi.
Non so davvero come comportarmi.
Vorrei poter curare la mia ansia in pace ma l'ossessione per il cuore e la sua salute non riesco a calmarla.

Cosa dovrei fare?
Dovrei insistere per fare la risonanza?
Il mio cuore sta bene?

Ho 22 anni e peso 56kg.

Grazie mille per chi risponderà.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
Lei ha dei comuni attacchi di panico che certo non siu curano con lo Xanax.
Occorre che lei si metta nelle mani di uno psichiatra di sua fiducia

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Si, e sicuramente li curero' attraverso uno psichiatra. Sono già alla ricerca di uno competente che possa aiutarmi. Nel frattempo lo xanax mi sta dando sollievo per la forte ansia mattutina che mi ritrovo ad avere.
Lei pensa quindi che tali ""attacchi di tachicardia"" dovuti all'attacco di panico possano danneggiare in alcun modo il cuore? O che l'alta frequenza di bpm possa mettere sotto eccessivo sforzo il cuore e portarmi ad avere rischi?
Le extrasistoli risultate dall'holter, a seguito dell'eco fatto e delle altre analisi, pensa possano essere pericolose o posso ritenere il mio cuore sano?
Mi perdoni le tante domande e grazie davvero della sua gentile risposta.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Dottore lei cosa ne pensa? Scusi l'insistenza.
Ieri sera durante un attacco di panico ho avuto la pressione a 140/98 poi calmata e anche i bpm a 120 o 130 non ricordo bene, ma poi mi si sono calmati.
Cosa ne pensa? Mi dovrei spaventare per questi valori sballati?
Normalmente i miei bpm sono a 70/80 bpm e la pressione a 110/70.
Che cosa ne pensate?
[#4]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
non si deve assolutamente preoccupare per il ho cuore.
deve curare i suoi attacchi di panico con farmaci c he uno specialista psichiatra potrà prescriverle

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie davvero di cuore dottore. Ho sempre pensato che ad avere questi sbalzi anche di pochi secondi di tachicardia forte (140bpm) o pressori come quello di iero sera potesse danneggiare il cuore.. O farlo esplodere..
Quindi gli esami fatti in ospedale e dal cardiologo bastano per dire che il mio cuore sta bene?
[#6]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
Si, esattamente

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#7]
dopo
Utente
Utente
Anche le mie extrasistoli sono da prendere in considerazione? Dovrei eseguire ulteriori controlli? Ho già fatto tiroide e analisi del sangue e sono analisi tutte in regola.
[#8]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
Lei deve curare la sua ansia.
Come le ho gia' detto

Il mio consulto finisce qui

cordialita'

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa