Extrasistole o fibrillazione atriale?

Buongiorno, scrivo in merito a ciò che mi è successo stanotte.

Soffro da anni di extrasistolia ventricolare indagata con ecg/holter/rm con contrasto.
Esito del tutto benigno.

Mi capita molto spesso di svegliarmi la notte con un senso di fastidio/gonfiore allo stomaco e conseguente scarica di extrasistole molto numerose e fastidiose.
Stanotte dopo l’ennesimo evento, forse a causa dell’ansia provocata dal fastidio, ho avvertito una tachicardia abbastanza elevata.
Dopo aver provato a sentire le pulsazioni tramite polso ho notato molta difficoltà a sentire il battito e mi è sembrato irregolare oltre che debole.

Ho provato dunque a percepirlo tramite le giugulare e da quel punto invece percepivo molto chiaramente i battiti forti e sincronizzati con quelli del cuore.

Tutto questo mentre ero seduto sul letto.

Il fatto che il battito alla giugulare risultasse ritmico è forte mentre quello al polso molto debole e apparentemente aritmico cosa può indicare?

Durante una fibrillazione atriale il battito risulta irregolare anche se controllato sulla giugulare?
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,9k 2,7k 2
CAso mai ha palpato la carotide che e' un'arteria e non la giugulare che e' una vena.
Il fatto che al polso radiale le risultasse diverso e' tecnicamente impossibile perche il cuore e' uno solo e quindi l'onda sfigmica e' unica

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore la ringrazio infinitamente per la risposta immediata come sempre!
Le auguro una buona giornata

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio