Aritmia e parto

Buonasera e grazie mille per la possibilità di chiedere ancora un consulto.
Sono una donna di quasi 36 anni e sono incinta di 30 settimane.
Seconda gravidanza.
Ho subito un'ablazione cardiaca nel 2018 per tachicardia atriale e tpsv da rientro nodale.
A parte una piccola dubbia recidiva dopo 8 mesi, non ho più avuto tachicardia.
In questa gravidanza ho avuto tante extrasistole soprattutto dopo pranzo o assumendo alcune posizioni a letto (ho chiesto anche un consulto a riguardo).
Adesso sto proprio bene, poche extrasistole.
Sicuramente in passato ho avuto brevi aritmie non documentate.
La mia domanda è questa: nei casi come i miei è sconsigliato il parto natuarle?
Ho già fatto una visita cardiologica.
Ecograficamente è tutto ok.
Pressione arteriose ogni giorno perfetta e anche frequenza cardiaca sempre perfetta al momento.
Ho preso solo due chili in 7 mesi.
È consigliato fare altri esami?
Ho sentito il mio aritmologo e farò una visita le prossime settimane.
Grazie.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 73,7k 2,7k 2
Non c'e' alcun motivo per non effetuare il parto per via natirale

arrivederci ed auguri

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore. Speriamo di riuscire a gestire tutto al meglio. Grazie ancora e buon lavoro.
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 73,7k 2,7k 2
Lo fara' alla grande.
Un caro saluto ed auguri

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio